Conselice: resta chiusa nel cimitero. Scavalca, cade e muore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Novembre 2015 19:00 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2015 19:01
Conselice: resta chiusa nel cimitero. Scavalca, cade e muore

Conselice: resta chiusa nel cimitero. Scavalca, cade e muore (foto di repertorio)

CONSELICE (RAVENNA) – Rimasta chiusa nel cimitero, ha cercato di scavalcare il cancello per uscire, ma è caduta dalla scala che stava utilizzando. La donna, 86 anni, è morta così a Conselice (Ravenna). Il cadavere della pensionata, residente in una frazione di Imola (Bologna), è stato trovato in mattinata all’orario di apertura davanti all’ingresso del cimitero. Dalle verifiche di carabinieri e vigili urbani è emerso che la donna, ieri sera, era rimasta chiusa dentro al cimitero dopo che gli automatismi meccanici avevano serrato le porte. Nel tentativo di uscire ha preso una delle scale usate per raggiungere i loculi più alti e l’ha sistemata vicino al cancello d’ingresso. E, una volta raggiunta la sommità, ha provato a scavalcare.

Nel tentativo, ha però perso l’equilibrio cadendo rovinosamente a terra da un’altezza di oltre due metri, sbattendo la testa e morendo sul colpo. La 86enne non si era probabilmente accorta che a pochi centimetri dal cancello c’è un pulsante apriporta – segnalato e perfettamente funzionante, hanno fatto notare i carabinieri in una nota – che le avrebbe garantito di potere uscire senza difficoltà.

Luigi Scardovi aggiunge sul Resto del Carlino: Colta forse dal panico la poveretta ha pensato di scavalcare il cancello salendo su una delle scale in dotazione al cimitero e generalmente utilizzata per raggiungere i loculi posti in altezza. Dopo averla posizionata nelle adiacenze del cancello d’ingresso e dopo aver raggiunto la cima ha tentato di scavalcarlo, ma purtroppo è caduta a terra ed è deceduta sul colpo. Fatalità ha voluto che l’86enne non si accorgesse che a pochi centimetri dal cancello è presente un pulsante «apri porta», segnalato e perfettamente funzionante, che le avrebbe garantito di poter uscire senza la minima difficoltà.