Contagi coronavirus in famiglia, come evitarli: micro abbracci, togliersi le scarpe…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Ottobre 2020 12:10 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2020 12:10
Contagi coronavirus in famiglia, come evitarli: micro abbracci, togliersi le scarpe...

Contagi coronavirus in famiglia, come evitarli: micro abbracci, togliersi le scarpe… (Foto Ansa)

La maggior parte dei contagi avviene in casa, per l’Istituto superiore di sanità l’80% dei casi di Covid si propaga in famiglia. Cosa fare?

Il coronavirus in casa, con i contagi in famiglia. In pochi ci pensano e si cerca di fare più attenzione quando si è fuori. Una volta rientrati in casa si pensa di essere rientrati in una sorta di “bolla”. Ma se non si sta attenti e non si seguono delle regole, il virus contagia anche in casa, tra parenti.

Ecco perché occorre sempre lavarsi accuratamente le mani non solo quando si rientra in casa, ma anche quando si tocca qualcosa come per esempio un pacco o la posta. Altra indicazione fondamentale è quella di levarsi le scarpe appena si è rientrati e lasciarle magari fuori.

Non è necessario lavare i vestiti una volta tornati a casa a meno che non si siano frequentati o non si lavori in ambienti ad alto rischio come ospedali o case di cura. Giacche e cappotti vanno sistemati sugli appendi abiti e non su letto o divano.

Cosa fare in caso di ospiti o visite dei parenti

Al loro ingresso in casa dirgli di lavarsi le mani e togliersi le scarpe. Mantenere comunque la distanza di almeno un metro. Ovviamente va evitato lo scambio di bicchieri o piatti. Quando non si mangia è buona norma rimettersi la mascherina. Sarebbe meglio evitare di incontrare i nonni, o comunque parenti molto anziani. Gli abbracci? Con la mascherina, per pochi secondi e con i volti rivolti in direzioni opposte.

Come ricorda Cristina Marrone per il Corriere della Sera, chi è malato o asintomatico deve isolarsi in un stanza dedicata, dormire solo. L’eventuale incontro tra familiari va limitato a pochi minuti con mascherina e a distanza. Gli ambienti vanno arieggiati di frequente. Anche il bagno dovrebbe essere a uso esclusivo ma se non è possibile va disinfettato e igienizzato dopo l’uso. (Fonte Il Corriere della Sera).