Conte Sardagna vuole sfrattare principessa Borghese dal castello che fu di Berlusconi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Maggio 2015 13:05 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2015 13:05
Conte Sardagna vuole sfrattare principessa Borghese dal castello che fu di Berlusconi

Conte Sardagna vuole sfrattare principessa Borghese dal castello che fu di Berlusconi

ROMA – Dalle presunte aggressioni con tanto di coltello fino ai tentativi di sfratto. Prosegue la guerra tra due ex coniugi, la principessa Sofia Borghese e  il conte Fabrizio Sardagna Ferrari von Neuburg und Hohenstein. 

L’ultima mossa, in ordine di tempo, l’ha fatta lui. Come racconta Michela Allegri sul Messaggero, il conte sta cercando semplicemente di scacciare la principessa dal castello. E il Castello è quello di Tor Crescenza, noto per essere stato una delle residenze estive di Silvio Berlusconi, uno dei luoghi simbolo del “bunga bunga” nella capitale.

Al momento nel castello ci vive la principessa Borghese. Ma il conte, forte di una sentenza del tribunale civile che relega la principessa al primo piano lasciando a lui il resto del castello ha mandato a Tor Crescenza l’ufficiale giudiziario. Borghese non ha aperto e se ne riparlerà il 29 maggio quando con l’ufficiale arriverà anche la polizia.  Il piano terra a Sardagna non basta. Così il suo avvocato Chiara Buscemi ha già presentato un’ulteriore richiesta di sfratto che, se venisse accolta, chiuderebbe alla principessa tutte le porte del Castello.

Ma come ricorda Allegri:

L’assalto al castello è solo l’ultima puntata di una bagarre giudiziaria senza esclusione di colpi. Il conte è già a processo per maltrattamenti, lesioni e stalking ai danni dell’ex consorte, difesa dall’avvocato Marcello Melandri. Il nobiluomo rischia di finire a giudizio anche per aver minacciato il nuovo compagno della Borghese, l’imprenditore Francesco De Vito Piscicelli, noto alle cronache per l’intercettazione in cui, all’indomani del terremoto che nel 2009 devastò l’Aquila, rideva parlando degli affari che si sarebbero potuti fare con la ricostruzione della città.

Poche settimane fa, inoltre, la Borghese denunciò di essere stata sfregiata al volto dall’ex marito. Dal canto suo, Sardagna sostiene di essere stato incastrato: «Stanno tentando di distruggermi, sto perdendo tutto» ha raccontato. Per quanto riguarda la presunta aggressione dice di essere innocente. «La sera dello scontro, il mio assistito era in viaggio verso l’Argentario – dice l’avvocato Lorenzo Radogna – abbiamo depositato i documenti relativi a indagini difensive per dimostrarlo. E sono state sporte verso la Borghese due querele per diffamazione aggravata».