Il Copasir lancia l’allarme cybercrime: “Occorre una struttura come negli Usa”

Pubblicato il 23 luglio 2010 11:42 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2010 11:42

Il Copasir (comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica) lancia l’allarme sul cybercrime. Con gli attacchi informatici si possono scatenare danni enormi per uno Stato. Le minacce alla sicurezza nazionale del cybercrime, dunque, devono trovare un’adeguata risposta in termini di prevenzione e di velocità di reazione. Ma in Italia, che pure ha fatto sforzi straordinari e può vantare alcuni livelli di eccellenza internazionale, manca un centro di coordinamento.

Il documento del Copasir, di circa 70 pagine, è stato approvato lo scorso 7 luglio, relatore Francesco Rutelli, predecessore di Massimo D’Alema alla guida del comitato. Un testo frutto di una lunga indagine che porta a conclusioni molto chiare: ci sono, certo, “risorse e strumenti idonei” per il contrasto al cybercrime svolto finora dallo Stato, in particolare, con gli apparati di intelligence e, soprattutto, dal ministero dell’Interno attraverso il servizio di Polizia Postale e delle telecomunicazioni.

Ma sono attività servite soprattutto “a colmare singoli vuoti organizzativi mentre serve una pianificazione strategica di contrasto alla minaccia cibernetica” che il Copasir ritiene “assente così come è limitata la dimensione della prevenzione della minaccia”.

Per fare un caso concreto, basta leggere che “i processi ad alta criticità nel sistema finanziario italiano, se intaccati o manipolati”, dice la relazione, possono arrivare fino a “colpire l’operatività dell’intera piazza finanziaria nazionale”.

Con questo quadro, il Copasir raccomanda perciò al Governo “di dotarsi di un impianto strategico organizzativo che assicuri una leadership adeguata e predisponga chiare linee politiche per il contrasto alla minaccia e il coordinamento tra gli attori interessati”. Un po’ come il “cyber zar” Howard Smith, la figura inventata dal presidente Usa Barack Obama come consigliere della Casa Bianca per la sicurezza cibernetica.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other