Corleone, positivo bimbo di 5 mesi. Chiuso il reparto di pediatria

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Marzo 2020 13:07 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2020 13:07
Ospedale, Ansa

Corleone, positivo bimbo di 5 mesi. Chiuso il reparto di pediatria (foto Ansa)

ROMA -Un bimbo di 5 mesi, ricoverato per una brionchiolite all’ospedale di Corleone, in provincia di Palermo, è risultato positivo al coronavirus. Positivi anche la mamma e il papà.

Il bambino, come raccontano le cronache locali, sta bene, è stato dimesso e al momento si trova in isolamento domiciliare insieme al papà.

Intanto il reparto di Pediatria dell’ospedale di Corleone e il Punto Nascite resteranno chiusi fino a domenica per la sanificazione, mentre pediatri e infermieri sono in quarantena perché hanno avuto contatti con mamma e bimbo.

“I tamponi praticati finora sul personale sanitario dell’ospedale – dicono dal Comune – sono risultati negativi e altri di controllo saranno eseguiti nei prossimi giorni”. L’amministrazione corleonese precisa, inoltra che, “non sono stati registrati casi di Coronavirus tra i cittadini e che il compagno di Giuliana non è transitato dal pronto soccorso dell’ospedale di Corleone”.

Sicilia, chiude l’aeroporto di Comiso.

Chiude l’aeroporto di Comiso. A deciderlo il nuovo decreto ministeriale dettato dall’emergenza Coronavirus. Comiso rientra tra i 25 aeroporti dei 42 italiani chiusi “in ragione della situazione emergenziale”.

La chiusura arriva in un momento in cui il ‘Pio La Torre’ aveva puntato sul rilancio dell’aeroporto con i nuovi voli da e per Torino operati da Blue Air e con le nuove tratte per Berlino e Milano Malpensa di Easy Jet.

Per il momento si ferma tutto. Una notizia positiva per lo scalo arriva dalla pubblicazione della nota esplicativa per la continuità Territoriale da parte dell’Unione Europea. Si attende ora la pubblicazione del documento da parte di Enac che sancirà, per il mese di agosto, l’avvio dall’aeroporto di Comiso di due nuove tratte per Roma e Milano con prezzi calmierati riservati soltanto ai residenti in Sicilia.

Fonte: Ansa, FanPage.