Coronavirus a Bari, positivo viola la quarantena: denunciato per epidemia colposa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Aprile 2020 12:45 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2020 12:45
Coronavirus a Bari, positivo viola quarantena: denunciato

Coronavirus a Bari, positivo viola quarantena: denunciato (Foto archivio ANSA)

BARI – Un uomo di 50 anni positivo al coronavirus a Bari ha violato la quarantena ed è stato denunciato per epidemia colposa e inosservanza del divieto di allontanarsi dalla proprio abitazione. I militari hanno sorpreso il positivo la mattina del 31 marzo, mentre camminava tranquillamente in strada nel quartiere Carbonara per andare a fare la spesa.

Secondo quanto ricostruito, in quanto risultato positivo al coronavirus l’uomo era stato posto in isolamento domiciliare e non sarebbe potuto uscire nemmeno per fare la spesa al supermercato, rischiando nella fila di poter contagiare qualcuno. Incurante dei rischi, il barese è uscito di casa il 31 marzo e dopo essere stato scoperto dai carabinieri in un controllo ha provato a giustificarsi.

I militari però hanno scoperto che l’uomo sarebbe dovuto essere in isolamento domiciliare e quindi è stato denunciato. Dall’entrata in vigore della nuova normativa sulle misure di contenimento del contagio da coronavirus, il 26 marzo, nel territorio provinciale di Bari sono state sanzionate complessivamente 748 persone per essersi allontanante dalla propria abitazione senza un motivo valido, altre 39 per false dichiarazioni sulla identità e una, il 50enne barese, per epidemia colposa.

(Fonte ANSA)