Coronavirus: a Casteldelci, il paese di Burioni, nessun contagiato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Aprile 2020 11:48 | Ultimo aggiornamento: 1 Aprile 2020 11:48
Burioni, Ansa

Coronavirus: a Casteldelci, il paese di Burioni, nessun contagiato (foto Ansa)

ROMA – A Casteldelci, in provincia di Rimini, il paese di origine della famiglia del virologo Roberto Burioni, non ci sono contagiati da coronavirus. Neanche un caso.

Qual è il segreto? “Sicuramente – spiega Burioni – la posizione del borgo è defilata e la bassa densità di popolazione hanno aiutato a impedire il contagio”. Ma Burioni non vuole che si abbassi la guardia: “E’ necessario però ricordare che anche chi abita a Casteldelci o nei paesi più piccoli, è suscettibile all’infezione virale e quindi bisogna prendere tutte le precauzioni necessarie per non infettarsi. Non vedo l’ora di tornare a Casteldelci per passare belle giornate all’aria aperta nella natura bellissima di quel luogo”.

“L’attenzione è grande. Non bisogna essere superficiali e irresponsabili – dice il sindaco Fabiano Tonielli – soprattutto adesso che la gente inizia a stancarsi di stare a casa. Anche se non abbiamo al momento casi positivi non possiamo abbassare la guardia. Fortunatamente siamo pochi e i cittadini ci ascoltano. Personalmente giro in auto ogni giorno, con le dovute precauzioni, per controllare il territorio. Raggiungo telefonicamente ogni famiglia, casa per casa. Cerco di capire le necessità e di spiegare che è importante non uscire”.

Anche il medico di famiglia locale, Elisa Giuliani, è d’accordo col sindaco: “Mi sono battuta molto dall’inizio per la prevenzione. Molti erano contrariati ma abbiamo agito nel migliore dei modi. Appena chiuse le scuole, ho chiuso l’ambulatorio. A Casteldelci ci sono tanti anziani che si spostano poco, fortunatamente. In più tutta la comunità è organizzata per la consegna di farmaci e spesa a domicilio. Con la farmacista del paese ci siamo attivate per la consegna di ricette elettroniche via mail e sono attiva con un servizio capillare telefonico. Con il sindaco siamo in azione anche per i beni di prima necessità. Ci aiutiamo tutti a vicenda”.

Fonte: Il Resto del Carlino.