Coronavirus, ad Albignasego non si rispetta la distanza di sicurezza in un supermercato. La denuncia di Federcontribuenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Marzo 2020 20:07 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2020 20:07
Coronavirus, ad Albignasego non si rispetta la distanza di sicurezza in un supermercato. La denuncia di Federcontribuenti

Coronavirus, ad Albignasego non si rispetta la distanza di sicurezza in un supermercato. La denuncia di Federcontribuenti

PADOVA – Federcontribuenti denuncia, con tanto di foto, quanto accaduto ieri, domenica 8 marzo, in un supermercato di Albignasego, in provincia di Padova, una delle zone più colpite dall’emergenza coronavirus.

“Alcuni dipendenti e utenti ci hanno inviato alcune foto dall’esterno dimostrando come né la distanza di sicurezza, né alcuna forma di isolamento è stata fatta adottare dal personale anche dietro loro richiesta in barba a tutti i proclami sul senso civico” scrive Federcontribuenti.

Ci troviamo in zona rossa eppure, il direttore di questo supermercato non ha optato per nessuna misura di sicurezza né per quanto riguarda gli utenti, che vediamo assiepati alle casse, né per il personale che vediamo senza guanti o mascherine costretti allo stretto contatto con i consumatori.

”Ci aspettavamo dei controlli ferrei almeno per quanto riguarda i punti vendita lasciati aperti da ordinanza regionale, dopotutti questi proclami e con l’emergenza che si fa sempre più complicata tutto ciò è inaccettabile. Chiediamo l’immediata chiusura e disinfestazione di questo supermercato e un controllo a tappeto per gli esercenti autorizzati a stare aperti”.

Nel Veneto sono circa 120 supermercati dello stesso gruppo, ”invitiamo i consumatori ad usufruire solo di quei supermercati attenti alle misure di sicurezza sanitaria. Entrate solo se vedete gli stessi impiegati muniti di guanti e dove la distanza di sicurezza è rispettata”. (fonte Federcontribuenti)