Coronavirus, allarme del 118: aumento esponenziale in tutte le Regioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Ottobre 2020 20:39 | Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre 2020 20:39
Coronavirus, allarme del 118: aumento esponenziale in tutte le Regioni

Coronavirus, allarme del 118: aumento esponenziale in tutte le Regioni (Foto d’archivio Ansa)

Coronavirus, arriva l’allarme del 118: “Aumento esponenziale in tutte le Regioni del nostro Paese”.

La pandemia da coronavirus avanza e il 118 lancia l’allarme: “C’è un aumento esponenziale delle chiamate di soccorso in tutte le Regioni d’Italia”.

“In questi giorni stiamo registrando in tutte le regioni un aumento esponenziale della pressione sull’emergenza territoriale 118, così come sui reparti ospedalieri di area critica.

E’ in crescita l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva e sub-intensiva:

le nostre ambulanze trovano difficoltà sempre maggiori nella presa in carico da parte dei presidi ospedalieri dei pazienti, sospetti o positivi al virus, o affetti da altre patologie.

Sono enormemente rallentati anche i percorsi dell’emergenza-urgenza ordinaria”.

Lo ha detto il presidente nazionale del 118 Mario Balzanelli.

La precisazione di Balzanelli 

Il presidente del 118 sottolinea inoltre:

“Non è vero che in ospedale ci stanno andando le persone con situazioni acute minori (i cosiddetti codici verdi).

La gente ha il terrore di contrarre il virus in ospedale e non chiama il 118 se ha sintomi che non siano gravi”.

Nelle ultime ore, si è parlato a lungo anche delle problematiche legate alle terapie intensive.

Infatti le terapie intensive sono sature ma le associazioni di medici ed infermieri fanno sapere che non dovranno essere prese decisioni sulla base dell’età (fonte ANSA).