Coronavirus, anziana chiama il 112: “Non ho da mangiare”. Carabinieri le portano il pranzo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Marzo 2020 12:38 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2020 12:38
Coronavirus, anziana chiama il 112: “Non ho da mangiare”. Carabinieri le portano il pranzo

Coronavirus, anziana chiama il 112: “Non ho da mangiare”. Carabinieri le portano il pranzo (foto ANSA)

ROMA – Sola in casa a causa dell’emergenza coronavirus e con difficoltà a deambulare ha chiesto aiuto ai carabinieri perché non mangiava da giorni.

Un’anziana di 84 anni italiana, che abita nel quartiere Nuovo Salario a Roma, ha chiamato al 112 e ha chiesto aiuto ai carabinieri in quanto non poteva alzarsi dal letto ed era a digiuno da diversi giorni. La centrale operativa del Gruppo di Roma le ha inviato a casa una pattuglia di Carabinieri della Stazione Roma Fidene che è riuscita ad entrare nell’abitazione forzando la porta d’ingresso.

La donna versava in condizioni di abbandono. I carabinieri le hanno dato da bere, le hanno donato il loro pasto caldo, mandato a prendere in caserma e le hanno tenuto compagnia fino all’arrivo dei servizi sociali del Comune di Roma che la stanno ora seguendo. Per l’anziana donna, che si è subito ripresa, non è stato necessario l’intervento di personale sanitario.

Una storia simile giunge da Reggio Emilia dove una donna di 74 anni, invalida, ha telefonato al 112 dicendo di non aver potuto ritirare la pensione, e quindi di non aver potuto fare la spesa. Così i carabinieri che avevano ricevuto la chiamata le hanno fatto arrivare attraverso una pattuglia i pasti caldi a loro spettanti. (fonte ANSA)