Coronavirus, 190 positivi e 30 morti. In Emilia Romagna più vittime che in Lombardia

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2020 19:15 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2020 19:47
bollettino 24 giugno

Coronavirus, 190 positivi e 30 morti. In Emilia Romagna più vittime che in Lombardia. Calano ancora terapie intensive

ROMA – Coronavirus, 190 positivi e 30 morti. In Emilia Romagna più vittime che in Lombardia. Terapie intensive ancora in calo.

Sono 239.410 i contagiati da coronavirus in Italia.

L’incremento giornaliero è di 190 nuovi contagi, in aumento rispetto a ieri (martedì 23 giugno), quando era stato di 122, dei quali 88 in Lombardia, pari al 46,3%.

Il dato della Protezione civile comprende attualmente positivi, vittime e guariti.

Sono le 5 regioni ad aumento zero: Puglia, Friuli Venezia Giulia, Calabria, Molise e Basilicata, oltre alla provincia autonoma di Trento. I tamponi sono stati 53.266.

Sono saliti a 186.111 i guariti e i dimessi, con un incremento rispetto a ieri di 1.526. Martedì l’aumento era stato di 1.159.

Sono 18.655 i malati, 918 meno di ieri, quando il calo degli attualmente positivi era stato di 1.064

In Lombardia 7 vittime, 9 in Emilia Romagna 

Sono 30 nelle ultime 24 ore le vittime da coronavirus in Italia, a fronte delle 18 di ieri. In Lombardia nell’ultima giornata si sono sono registrati 7 morti, mentre ieri erano stati 6.

Sono invece 44 i nuovi positivi e 9 i decessi registrati nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna.

La regione, in quanto a decessi, nella giornata di oggi ha quindi superato la “martoriata” Lombardia.

Il numero totale dei morti in Italia è ora di 34.644. 

Calano ancora le terapie intensive: -8

Scendono ancora i ricoveri in terapia intensiva dei malati di coronavirus: oggi sono 107 i pazienti ricoverati nei reparti di rianimazione, 8 meno di ieri.

In Lombardia sono 48, tre meno di ieri.

I malati ricoverati con sintomi sono invece 1.610 con un calo di 243 rispetto a ieri, mentre quelli in isolamento domiciliare sono 16.938, con un calo di 667 unità (fonte: Ansa).