Coronavirus, ultimo bollettino: oltre 1.900 contagi, record post lockdown. Venti i morti

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Settembre 2020 17:41 | Ultimo aggiornamento: 26 Settembre 2020 9:23
Coronavirus, il bollettino di oggi: oltre 1.900 contagi, record post lockdown. Venti i morti

Coronavirus, il bollettino di oggi: oltre 1.900 contagi, record post lockdown. Venti i morti (Ansa)

Il bollettino del 25 settembre sui casi di coronavirus in Italia segnala un triste record post lockdown: 1.900 contagi, 20 i morti

Tornano a salire i positivi al coronavirus in Italia secondo il bollettino del 25 settembre. I dati diffusi dal ministero della Salute registrano un incremento di 1.912 casi nelle ultime 24 ore, il massimo del post lockdown (ieri erano stati 1.786).

I tamponi restano su livelli da record, oltre 107mila. Le vittime giornaliere sono 20, in leggero calo rispetto alle 23 di ieri. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale così a 306.235. 

Le vittime totali sono ora 35.801. Gli attualmente positivi sono cresciuti di 938 unità arrivando a 47.718, i guariti sono 222.716 (+954).

Anche oggi non ci sono regioni a zero casi quotidiani, per nuovi positivi trovati guida la Lombardia con 277 davanti alla Campania con 253 e al Lazio con 230.

I pazienti in terapia intensiva invece calano di due unità. da 246 a 244. I ricoverati con sintomi sono 2.737 (+6), quelli in isolamento domiciliare 44.737 (+934).

In Lombardia 277 positivi, calano i ricoveri

Il bollettino del 25 settembre segnala 277 nuovi casi positivi in Lombardia, di cui 55 ‘debolmente positivi’ e 8 a seguito di test sierologico, secondo i dati diffusi dalla Regione, su un numero di 20.431 tamponi effettuati.

Un dato che corrisponde all’1,3% dei test eseguiti. In diminuzione i ricoveri sia in terapia intensiva 30 (-1) sia in reparto, 300 (-3).

Due i decessi di persone positive registrati che portano il totale in regione a 16.937. Sono invece 152 in più i guariti/dimessi per un totale complessivo di 79.624, di cui 1.508 dimessi e 78.116 guariti. Il dato più alto tra le province è quello di Milano: 192, di cui 104 a Milano città. (Fonte: Ansa)