Coronavirus, bollettino 27 giugno: solo 175 nuovi casi e 8 morti. Numeri più bassi dal 1 marzo

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 27 Giugno 2020 17:50 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2020 9:25
Coronavirus Italia, bollettino 27 giugno: solo 175 nuovi casi e 8 morti. Numeri più bassi dal 1 marzo

Coronavirus, bollettino 27 giugno: solo 175 nuovi casi e 8 morti. Numeri più bassi dal 1 marzo (Nella foto d’archivio Ansa, il capo della Protezione Civile Borrelli)

ROMA – Coronavirus Italia, solo 175 nuovi casi e solo 8 decessi. Il bollettino di sabato 27 giugno scodella i numeri migliori dal 1 marzo.

Ieri 26 giugno i nuovi positivi erano stati 259. Il numero totale dei casi sale così a 240.136.

Tra le regioni, sempre in testa la Lombardia, con un 77 nuovi casi che corrispondono al 44% del totale, seguita dall’Emilia Romagna, che fa segnare 44 casi in più.

Trend discendente anche per le vittime: 8 in più, mentre ieri erano state 30. Complessivamente i morti salgono a 34.716.

Coronavirus Lombardia: 77 nuovi casi e 2 morti

In Lombardia sono stati registrati 77 nuovi casi di coronavirus e 2 morti. Dei contagi registrati, 21 sono a seguito di test sierologici e 32 debolmente positivi.

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i morti sono 16.626. I tamponi effettuati sono stati 9.568 (totale a 1.014.321), i guariti/dimessi 723 (totale a 66.046).

“I dati di oggi – spiega l’assessore al Welfare, Giulio Gallera – evidenziano un calo di 86 pazienti Covid ricoverati nei reparti dei nostri ospedali (415 nel complesso) e di 4 persone in terapia intensiva (43 in totale). Dei 77 casi odierni, 32 sono debolmente positivi e 21 derivano da tamponi determinati da test sierologico.

Le campagne di screening e le azioni di sorveglianza sul territorio messe in atto da Regione Lombardia, che permettono di monitorare tempestivamente lo sviluppo di eventuali situazioni critiche, stanno garantendo risultati importanti. Non abbasseremo la guardia”.

Il 26 giugno, a fronte di 14.101 tamponi, il bollettino aveva registrato 156 positivi e 16 decessi.