Coronavirus, il bollettino del 29 settembre: 1648 nuovi casi e 24 morti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Settembre 2020 20:36 | Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2020 8:34
Coronavirus, foto Ansa

Coronavirus in Italia, il bollettino del 29 settembre: 1648 nuovi casi e 24 morti (foto Ansa)

Coronavirus, il bollettino del 29 settembre: 1648 nuovi casi e 24 morti.

Coronavirus, bollettino 29 settembre. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.648 nuovi casi di coronavirus in Italia (1.494 ieri), a fronte di 90.185 tamponi, quasi 40 mila più di ieri.

Coronavirus, bollettino 29 settembre: i numeri

I morti sono stati 24, in aumento rispetto ai 16 di ieri e alla media degli ultimi giorni. Il totale complessivo dei contagiati, comprese le vittime e i guariti, sale a 313.011.

Le vittime totali salgono a 35.875.

Tra le regioni, quella con il maggior numero di nuovi casi è sempre la Campania (+286) seguita dal Lazio (+219) e dalla Lombardia (+203). Nessuna regione fa registrare zero casi.

I pazienti in terapia intensiva aumentano di altre 7 unità arrivando a 271, i ricoverati con sintomi di 71 unità e sono ora 3.048.

In isolamento domiciliare ci sono attualmente 47.311 persone (+229), i positivi sono 50.630 (+307). I dimessi e guariti sono 226.506, aumentando di 1.316 unità.

Le parole di Sileri: “Con questi numeri non rischiamo un nuovo lockdown”

“Con i numeri attuali non stiamo rischiando una chiusura completa, un lockdown come in marzo, I numeri stanno crescendo molto lentamente e la situazione è sotto controllo.

Noi abbiamo un vantaggio rispetto agli altri Paesi: abbiamo avuto un lockdown più lungo e abbiamo spento eventuali focolai secondari, poi abbiamo iniziato a utilizzare la mascherina prima degli altri. Basti pensare alla Gran Bretagna dove stanno cominciando a usarla obbligatoriamente solo ora”.

Lo ha detto il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri alla trasmissione Fuori dal Coro su Rete 4.