Coronavirus, positivi stabili: + 2.339. Morti +766, guariti + 1.480. Il picco ancora non è passato

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Aprile 2020 18:49 | Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2020 22:34
angelo borrelli capo protezione civile

Coronavirus, positivi stabili: + 2.399 (ieri +2.477). Nella foto il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli

ROMA  – Sono complessivamente 85.388 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri, giovedì 2 aprile, di 2.339. Giovedì l’incremento era stato di 2.477. I dati restano stabili, il picco ancora non è passato. In realtà il numero dei nuovi positivi sarebbe 4.585: come ha però più volte spiegato in queste settimane la Protezione Civile, da questo dato quotidiano vengono sottratti i deceduti e i guariti. I dati sono stati forniti dalla Protezione Civile nel bollettino quotidiano delle ore 18. 

Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – è di 119.827. Sono 14.681 i morti dopo aver contratto il coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 766. Giovedì l’aumento era stato di 760.

Le persone guarite dopo il coronavirus sono 19.758, 1.480 in più di ieri. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 1.431. Dato totale dei tamponi è 619.849. Negli ultimi due giorni sono stati fatti 80mila tamponi. Il dato è stato reso noto dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli sottolineando che che ad oggi sono stati fatti complessivamente 619.849 tamponi.

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 26.189 i malati in Lombardia (313 in piu’ rispetto a ieri), 12.178 in Emilia-Romagna (+319), 8.861 in Veneto (+283), 9.130 in Piemonte (+331), 3.631 nelle Marche (+76), 4.909 in Toscana (+120), 2.746 in Liguria (+86), 3.009 nel Lazio (+130), 2.352 in Campania (+212), 1.324 in Friuli Venezia Giulia (+30), 1.659 in Trentino (+72), 1.209 in provincia di Bolzano (+49), 1.949 in Puglia (+85), 1.664 in Sicilia (+58), 1.301 in Abruzzo (+50).

In Umbria 920 (+35), 560 in Valle d’Aosta (+4), 744 in Sardegna (+26), 662 in Calabria (+35), 144 in Molise (+11), 247 in Basilicata (+14). Quanto alle vittime, se ne registrano 8.311 in Lombardia (+351), 1.902 in Emilia-Romagna (+91), 572 in Veneto (+40), 1.043 in Piemonte (+60), 557 nelle Marche (+54), 290 in Toscana (+22), 519 in Liguria (+31), 181 in Campania (+14), 199 nel Lazio (+14), 136 in Friuli Venezia Giulia (+7), 164 in Puglia (+20), 146 in provincia di Bolzano (+17), 101 in Sicilia (+8), 146 in Abruzzo (+13), 39 in Umbria (+1), 70 in Valle d’Aosta (+7), 204 in Trentino (+17), 45 in Calabria (+4), 41 in Sardegna (+1), 11 in Molise (+0), 11 in Basilicata (+1). I tamponi complessivi sono 619.849, dei quali oltre 325mila in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto (fonte  Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).