Coronavirus, il bollettino di oggi 4 gennaio: 10.800 nuovi casi e 348 vittime. Tasso di positività resta al 13,8%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Gennaio 2021 17:12 | Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio 2021 17:45
Coronavirus, il bollettino del 6 gennaio: 20, 331 nuovi positivi e 548 morti

Coronavirus, il bollettino del 6 gennaio: 20, 331 nuovi positivi e 548 morti (foto Ansa)

Sono 10.800 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore.

Questi i numeri del bollettino di oggi, lunedì 4 gennaio, del ministero della Salute sulla situazione della pandemia in Italia.

E’ invariato rispetto a ieri il tasso di positività al Covid in Italia, fermo al 13,8%. Sono stati 77.993 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore.

Diminuiscono i pazienti ricoverati in terapia intensiva

Diminuiscono i pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono 4 in meno rispetto a ieri nel saldo fra entrate e uscite, con 136 nuovi ingressi registrati nelle ultime 24 ore.

I malati attualmente ricoverati in terapia intensiva sono 2.579, contro i 2.583 di domenica.

Nei reparti ci sono invece 23.317 persone, 242 in più di domenica.

Aumentano i guariti o dimessi, 16.206, per un totale da inizio pandemia di 1.520.106. Le vittime arrivano invece a quota 75.680.

La regione con il maggior numero di nuovi casi è ancora una volta il Veneto (1.682), davanti a Emilia Romagna (1.600), Sicilia (1.391) e Lazio (1.334). Il numero totale dei casi dall’inizio dell’emergenza sale a 2.166.244. Gli attualmente positivi diventano 570.458 (-5.576).

Vaccini, Lazio in testa

Sono 118.713 Le vaccinazioni anti covid effettuate a oggi in Italia, tutte del prodotto Pfizer-Biontech di cui domani è in arrivo la seconda tranche di ulteriori 470mila dosi dopo la prima recapitata a fine anno e inoculata a partire dal 31 dicembre dopo il V-day europeo simbolico del 27 dicembre 2020.

Ad oggi secondo la pagina aggiornata dal governo sono stati vaccinati 71.222 donne e 47.491 uomini, di cui 105.870 operatori sanitari e sociosanitari, 6.182 addetti del personale non sanitario e 6.661 ospiti delle Rsa, le residenze sociosanitarie per anziani.

Tra le regioni è in testa il Lazio, che ha somministrato il 48,7% delle 45.805 dosi consegnate (pari a 22.314 Iniezioni), mentre la Lombardia totalizza a oggi appena il 3,9% dei vaccinati (3.126 Somministrazioni) sul totale di 80.595 dosi consegnate. (Fonte: Ansa)