Coronavirus in calo, 2107 nuovi positivi (ieri erano 1648) ma 6000 tamponi in più. Crescono decessi 837 (ieri 812)

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Marzo 2020 18:29 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2020 18:47
angelo borrelli protezione civile

ROMA – Sono complessivamente 77.635 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri (lunedì 30 marzo) di 2.107. Lunedì l’incremento era stato di 1.648. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti ben 29.609 tamponi a differenza di ieri che ne erano stati fatti poco più di 23 mila. I dati vanno letti quindi in chiave positiva e la crescita dei contagiati è ancora in calo: se ieri ogni 6 tamponi si trovava un contagiato, oggi ogni 7 si trova un contagiato. 

Il numero complessivo dei positivi – comprese le vittime e i guariti – è di 105.792. Il dato è stato fornito dalla Protezione Civile nel consueto bollettino quotidiano delle ore 18.

Sono 12.428 i morti, con un aumento rispetto a ieri di 837. Lunedì l’aumento era stato di 812. Sono 4.023 i malati ricoverati in terapia intensiva, 42 in più rispetto a ieri. Di questi, 1.324 sono in Lombardia, 6 in meno di ieri. Dei 77.635 malati complessivi, 28.192 sono poi ricoverati con sintomi e 45.420 sono quelli in isolamento domiciliare. 

Sono  invece 15.729 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 1.109 in più di ieri. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 1.590.

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 25.006 i malati in Lombardia (118 in più rispetto a ieri), 10.953 in Emilia-Romagna (+187) 7.850 in Veneto (+286), 8.082 in Piemonte (+427), 3.352 nelle Marche (+101), 4.226 in Toscana (+176), 2.508 in Liguria (+125), 2.642 nel Lazio (+145), 1.871 in Campania (+132), 1.160 in Friuli Venezia Giulia (+51), 1.389 in Trentino (+32), 1.142 in provincia di Bolzano (+44), 1.654 in Puglia (+69), 1.492 in Sicilia (+84), 1.191 in Abruzzo (+22), 851 in Umbria (+17), 552 in Valle d’Aosta (+34), 657 in Sardegna (+35), 606 in Calabria (+4), 117 in Molise (+10), 216 in Basilicata (+8).

Quanto alle vittime, se ne registrano 7.199 in Lombardia (+381), 1.644 in Emilia-Romagna (+106), 477 in Veneto (+64), 854 in Piemonte (+105), 452 nelle Marche (+35), 244 in Toscana (+13), 428 in Liguria (+31), 133 in Campania (+8), 162 nel Lazio (+12), 113 in Friuli Venezia Giulia (+6), 110 in Puglia (+19), 76 in provincia di Bolzano (+2), 81 in Sicilia (+5), 115 in Abruzzo (+13), 37 in Umbria (+4), 56 in Valle d’Aosta (+6), 164 in Trentino (+17), 36 in Calabria (+5), 31 in Sardegna (+3), 9 in Molise (+0), 7 in Basilicata (+2). I tamponi complessivi sono 506.968, dei quali oltre 275mila in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.

Fonte: Ansa, Repubblica, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev