Coronavirus, in Campania manifesti con la foto di un paziente intubato: “Io vorrei essere a casa coi miei”

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Aprile 2020 10:45 | Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2020 10:45
Coronavirus, in Campania manifesti con la foto di un paziente intubato: "Io vorrei essere a casa coi miei"

Coronavirus, in Campania manifesti con la foto di un paziente intubato: “Io vorrei essere a casa coi miei” (foto archivio Ansa

SALERNO – La foto di un paziente intubato, ricoverato in terapia intensiva e la scritta a caratteri cubitali: “Se esci rischi il contagio…io vorrei essere a casa con i miei”. E’ il manifesto choc apparso in Campania per invitare i cittadini a restare a casa e ad evitare situazioni di contagio. Hashtag #RestaACasaNoCovid-19.

L’iniziativa è frutto di una idea del Dott. Vincenzo De Chiara, medico oncologo e radioterapista, che insieme ad altri colleghi e imprenditori della sanità privata regionale, ha avvitato una campagna mediatica per l’emergenza coronavirus. Una idea che piace anche alla Regione Campania, che ha concesso il patrocinio morale alla campagna. 

“Credo – ha detto De Chiara – che a Napoli e nelle città campane questi tabelloni avranno grandissimo impatto emotivo. Non bisogna arretrare di un centimetro, proprio ora che si iniziano ad intravedere timidi risultati di risposta alle misure di contenimento adottate”.

Tra i tanti nomi scesi in campo con De Chiara figurano Antonio Oppedisano, Luigi Gargano, Luigi Bertone, Ernesto Prisco, Renato Morrone, Arturo Noviello, Arturo Improta, Nicola Franza, Marco Romano, Domenico Fornino, Giuseppe Martin, Nicola Rosa, Davide Di Gennaro, Ernesto Falcone, Francesca Guarino, Salvatore Russo, Raffaele Solla, Antonietta Reccia, Raffaele Castaldo e Giovanni De Chiara.

Il governatore Vincenzo De Luca, che fin dall’inzio dell’emergenza si è reso protagonista con i suoi appelli sopra le righe, ha pienamente condiviso lo sforzo di sensibilizzazione.

Fonte: Il Mattino