Coronavirus, carabiniere morto per malore: era rientrato da volontario ad Alzano Lombardo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Aprile 2020 15:28 | Ultimo aggiornamento: 17 Aprile 2020 15:28
Benedetto Vattani morto: carabiniere e volontario contro coronavirus

Benedetto Vattani morto: carabiniere e volontario contro coronavirus (Foto da Facebook)

ROMA – Benedetto Vattani, carabiniere e infermiere in servizio al centro Polispecialistico dell’Arma a Roma, è morto il 16 aprile per un malore improvviso. Il carabiniere era tornato da pochi giorni a Roma dopo aver prestato servizio come volontario infermiere dell’Arma per aiutare in piena emergenza ad Alzano Lombardo, in zona rossa.

A dare la notizia della sua morte è stato un utente sul gruppo Facebook dell’Associazione Nazionale Carabinieri (ANC) che ha espresso il dolore per la perdita e il cordoglio per la famiglia: “Era rientrato da pochi giorni dopo essere stato impegnato come infermiere in prima linea nella martoriata terra lombarda. Oggi inaspettatamente, a causa di un malore improvviso, ci ha lasciato Benedetto Vattani,in servizio presso il Polispecialistico dell’Arma. Il Signore ti accolga tra le Sue braccia e dia la forza alla tua famiglia per andare avanti. R.I.P”.

In molti hanno espresso cordoglio per la perdita di Vattani, descritto come un uomo simpatico e disponibile sempre ad aiutare gli altri. Anche un altro utente ha commentato: “Una tragica notizia…è venuto a mancare un collega, amico, un validissimo infermiere, Benedetto Vattani, il cui ultimo incarico è stato quello di portare aiuto all’ospedale di Alzano Lombardo. Alla famiglia le condoglianze mie nonché dei colleghi e amici del Comando Scuole”. (Fonte: Facebook/Associazione nazionale carabinieri)