Coronavirus, ciclista di Rovereto multato per la terza volta. “Sono un soggetto di diritto internazionale”

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Aprile 2020 8:44 | Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2020 8:47
Coronavirus, ciclista di Rovereto multato per la terza volta. "Sono un soggetto di diritto internazionale"

Coronavirus, ciclista di Rovereto multato per la terza volta. “Sono un soggetto di diritto internazionale” (Foto archivio Ansa)

ROMA – Per la terza volta è stato multato dopo che aveva violato i divieti imposti dal governo per l’emergenza coronavirus. Accade a Rovereto dove un ciclista è stato sorpreso imperterrito in sella alla sua bicicletta. Ai carabinieri ha detto di essere una “persona umana soggetto di diritto internazionale” e quindi non sottoposto alle normative in materia. 

“Sto lavorando e rispetto le distanze di sicurezza”, ha aggiunto, immortalando la scena in un video postato online. L’uomo afferma inoltre che farà ricorso al commissariato del governo perché a suo dire la sanzione è nulla essendo “intestata alla persona fisica”.

Lo avevano fermato già il 19 e il 14 marzo marzo scorso nei pressi di Trento. Anche in quelle occasioni aveva fornito motivazioni alquanto bizzarre, negando la validità delle misure contenitive: “Una bufala, che non accetto”, disse accusando i poliziotti di sequestro di persona e abuso di potere. In quel caso era scattata anche la denuncia penale per inosservanza dei Dcpm. 

Di seguito il video della sua prima performance: