Coronavirus, la storia di Fabio. Va in vacanza in Costa Smeralda e muore a 33 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Settembre 2020 9:16 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2020 10:25

Coronavirus, va in vacanza in Costa Smeralda e muore a 33 anni. Nella foto Facebook, la vittima Fabio Lecis

Si aggrava il bilancio delle vittime da coronavirus in Sardegna. Nel pomeriggio di mercoledì 23 settembre, al Pronto soccorso del Santissima Trinità di Cagliari è morto un giovane di 33 anni, originario di Isili.

Coronavirus, va in vacanza in Costa Smeralda e muore a 33 anni. La vittima è Fabio Lecis, un operatore sanitario di Isili nella provincia del Sud Sardegna. 

Lecis è arrivato in condizioni disperate in ospedale, con una grave insufficienza respiratoria. Nonostante tutti i tentativi dei medici, per il 33enne non c’è stato nulla da fare.

Il giovane colpito da coronavirus dopo una vacanza in Costa Smeralda, era uno dei primi contagiati di questa estate in Sardegna, dopo aver frequentato alcuni locali della Costa Smeralda.

Era seguito a domicilio dall’Ats, ma oggi le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate. Da qui la chiamata al 118 e la corsa in ambulanza in ospedale, dove però il suo cuore ha smesso di battere.

Coronavirus in Sardegna, 49 nuovi positivi 

Sono 49 i nuovi casi di positività al Covid 19 registrati in Sardegna nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale.

Tra questi, 32 rilevati attraverso attività di screening e 17 da sospetto diagnostico.

Il dato porta a 3.405 i contagi complessivamente accertati dall’inizio dell’emergenza. 

Oltre al giovane 33enne,  si registrano anche due nuovi decessi, una donna di 62 anni, ricoverata a Nuoro e residente nel sassarese, deceduta il 21 settembre ma inserita solo oggi nel report, e un uomo di 79 anni, ricoverato a Cagliari e residente nel sud Sardegna. 

Le vittime sono in tutto 145.

In totale sono stati eseguiti 175.829 tamponi, con un incremento di 2.169 test rispetto all’ultimo aggiornamento.

Sono invece 100 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale (+4), mentre resta invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva (21).

Le persone in isolamento domiciliare sono 1.624. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.508 (+25) pazienti guariti, più altri 7 guariti clinicamente.

Sul territorio, dei 3.405 positivi complessivamente accertati, 550 (+14) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 336 (+3) nel sud Sardegna, 242 (+4) a Oristano, 374 (+14) a Nuoro, 1.903 (+14) a Sassari (fonte: Repubblica, Ansa).