Coronavirus, da Savona a Pavia per dire addio al padre morente. Multato

di Daniela Lauria
Pubblicato il 20 Aprile 2020 17:06 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2020 17:06
Coronavirus, da Savona a Pavia per dire addio al padre morente. Multato

Coronavirus, da Savona a Pavia per dire addio al padre morente. Multato (Foto Ansa)

SAVONA – Si era messo in viaggio per raggiungere il padre ormai in fin di vita e dirgli addio. Ma la motivazione non è bastata ad evitargli la multa per aver violato le misure restrittive per l’emergenza coronavirus. Protagonista un uomo di Pietra Ligure (Savona), fermato domenica dai carabinieri in provincia di Pavia.

L’uomo, tra l’altro beneficiario della legge 104 per assistere il padre malato terminale, ha spiegato di essersi recato in Lombardia per l’ultimo saluto all’anziano genitore, ma i militari non hanno sentito ragioni, ritenendo che non si trattasse di “assoluta urgenza” e lo hanno sanzionato.

Sono 8.617.602 le persone controllate dalle forze dell’ordine dall’11 marzo, giorno di entrata in vigore dei divieti di spostamento in tutta Italia per contenere la diffusione del coronavirus. I denunciati sono finora circa 315mila, pari al 3,6% del totale dei controllati. La stragrande maggioranza delle sanzioni ha riguardato il mancato rispetto delle prescrizioni sulle uscite; quote più basse per la falsa dichiarazione e la violazione della quarantena.

I trasgressori aumentano nei giorni festivi, quando evidentemente si resiste con maggiore fatica alla tentazione di uscire di casa. Il picco si è registrato a Pasquetta, con oltre 16mila denunciati, pari al 6,6% dei controllati, quasi il doppio della quota registrata in tutto il periodo considerato. (Fonte: Ansa).