Coronavirus, verso il divieto di sport all’aperto? L’annuncio del ministro Spadafora

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Marzo 2020 15:29 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2020 16:45
Coronavirus, verso il divieto di attività all'aperto? L'annuncio del ministro Spadafora

ROMA  –  Verso il divieto di sport all’aperto. Lo ha annunciato il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, dopo le tante polemiche sulle persone che non rispettano i limiti alla mobilità imposti dal decreto Conte per l’emergenza coronavirus, che invece permetterebbe ad oggi di fare attività fisica all’aperto.

“Credo che nelle prossime ore bisognerà prendere in considerazione la possibilità di porre il divieto completo di attività all’aperto”, ha detto Spadafora parlando al Tg1. “Abbiamo lasciato questa opportunità perché ce lo consigliava anche la comunità scientifica. Ma se l’appello di restare a casa non sarà ascoltato saremo costretti anche a porre un divieto assoluto”, ha spiegato.

“Hanno fatto bene i sindaci a chiudere i parchi ma non possiamo essere più chiari di così. Non vedo questa esigenza straordinaria proprio in questa settimana, che la comunità scientifica ci dice essere più critica a livello di picchi, mettendo a rischio se stessi e gli altri. Sicuramente si può evitare, se dovremo essere ancora più chiari nella nostra linea in un prossimo decreto, lo faremo”, ha aggiunto il ministro.

“Non riguarda solo la mia delega, lo sport – ha spiegato anche ad Agorà, su RaiTre – purtroppo stiamo vedendo che la stragrande maggioranza della popolazione ha reagito bene aiutandoci, ma purtroppo ci sono ancora tantissime persone che sembrano assolutamente sottovalutare i rischi che sta correndo il Paese. Quindi valuteremo sicuramente anche ulteriori misure. L’appello generale era di restare a casa e se questo non viene ascoltato, saremo costretti a porre un divieto assoluto”. (Fonte: Agi)