Coronavirus, la foto bufala del migrante in bicicletta che non viene fermato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Aprile 2020 15:30 | Ultimo aggiornamento: 1 Aprile 2020 15:36
Polizia, Ansa

Coronavirus, la foto bufala del migrante in bicicletta che non viene fermato (foto Ansa)

ROMA – C’è una foto bufala che circola da qualche tempo sui vari social. La foto (qui il link) è quella di un migrante che sfreccia libero in bicicletta per le strade di una qualche città italiana mentre i poliziotti sono intenti a fermare una donna, naturalmente italiana per la propaganda, chiedendole, come di routine di questi tempi, i documenti e l’autocertificazione. Almeno così è stata spacciata la foto. Almeno così è stata raccontata l’immagine da vari account vicini, questo è ovvio, a vari profili sovranisti.

E’ una bufala. E’ una bufala perché in realtà la foto è tagliata. Nella foto originale, infatti, si può vedere chiaramente che l’uomo in bici è in realtà un rider. Insomma: l’uomo in bicicletta sta lavorando. 

“Molti profili sovranisti – spiega per esempio Pietro Raffa su Twitter – stanno facendo girare una foto tagliata. Il messaggio è: gli italiani vengono controllati, gli immigrati girano indisturbati. Ebbene: la foto originale, che allego, dimostra che in realtà si tratta di un rider di Glovo. Ritentate, sarete più fortunati”.

Quindi, guarda un po’, la polizia non sta mettendo in atto allarmanti discriminazioni verso gli italiani. Anche perché, è bene ricordarlo evidentemente a qualche smemorato, il virus, il coronavirus, non guarda in faccia nessuno.

Fonte: Twitter.