Coronavirus Garlasco, disoccupato positivo in casa senza cibo da giorni: erano morti madre e fratello

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Aprile 2020 17:00 | Ultimo aggiornamento: 6 Aprile 2020 17:03
Coronavirus Garlasco, disoccupato positivo solo e senza cibo per giorni

Coronavirus Garlasco, disoccupato positivo solo e senza cibo per giorni (Foto archivio ANSA)

PAVIA – Un uomo disoccupato e positivo al coronavirus è rimasto solo in casa e senza cibo per giorni a Garlasco, in provincia di Pavia, dopo la morte di madre e fratello. L’uomo, 51 anni, è stato soccorso dai carabinieri che gli hanno portato diversi generi alimentari già cucinati e donati da un ristoratore della zona.

Secondo quanto ricostruito, la madre dell’uomo era morta un mese fa per cause naturali. Poi il fratello è morto a causa del covid-19 circa 10 giorni fa e così l’uomo, disoccupato e positivo, è rimasto a vivere completamente solo e in condizioni di indigenza, tanto da non riuscire nemmeno a procurarsi il cibo.

Nel pomeriggio di domenica 5 aprile i carabinieri di Garlasco lo hanno trovato, hanno appurato la sua situazione e poi gli hanno portato diversi generi alimentari che un ristoratore della zona ha donato, chiedendo di rimanere anonimo.

Una storia drammatica quella del disoccupato, non diversa da quella di tante famiglie che in Lombardia come nelle altre regioni italiani versano in indigenza. Per questo motivo il governo ha disposto aiuti alimentari distribuiti ai comuni tramite la Protezione civile.

Un modo per far avere alle famiglie in difficoltà economiche dei buoni spesa una tantum sotto forma di voucher da utilizzare nei negozi. In molti comuni invece, le stesse amministrazioni locali si sono organizzate per consegnare derrate alimentari ai nuclei famigliari più bisognosi. (Fonte: Fanpage)