Coronavirus a Giugliano, marito e moglie violano quarantena: polizia trova hashish in auto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Aprile 2020 8:40 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2020 8:40
Coronavirus Giugliano, coniugi violano quarantena: in auto trovata hashish

Coronavirus Giugliano, coniugi violano quarantena: in auto trovata hashish (Foto archivio ANSA)

NAPOLI – Marito e moglie sono stati sorpresi a violare la quarantena per l’emergenza coronavirus il 22 aprile girando sulla Tangenziale di Napoli, anche se residenti a Giugliano.

La coppia ha detto alla polizia stradale che li ha fermati per un controllo che avevano sconfinato di comune per andare in farmacia.

A bordo dell’auto però non sono stati trovati farmaci, ma due involucri di hashish per uso personale ben nascosti in un portaocchiali nel portaoggetti della vettura.

Secondo quanto ricostruito, una pattuglia della polizia stradale ha fermato i coniugi mentre rientravano verso Pozzuoli, al casello Astroni.

La coppia residente a Giugliano non era provvista di autocertificazione per gli spostamenti ai tempi del coronavirus.

I due hanno dichiarato che si erano recati a Fuorigrotta, nel comune limitrofo, per acquistare dei farmaci.

Gli agenti hanno chiesto all’uomo, un pregiudicato di 42 anni, e alla moglie, una incensurata di 40 anni, di compilare l’autocertificazione. 

Mentre i due erano distratti, i poliziotti hanno perquisito l’auto per verificare che vi fossero i farmaci acquistati.

Invece dei farmaci, gli agenti vi hanno trovato due dosi di hashish ben nascoste in un portaocchiali.

I due sono stati quindi sanzionati per violazione delle norme anti-contagio sugli spostamenti.

Inoltre, sono stati denunciati in stato di libertà per falsità ideologica commessa da privati in atto pubblico.

Infine, il marito è stato sanzionato per detenzione di stupefacenti per uso personale e gli è stata ritirata la patente. (Fonte: Fanpage)