Coronavirus Napoli: agente Polizia Municipale morto, era stato contagiato a Bergamo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Aprile 2020 12:29 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2020 12:29
Coronavirus Napoli: Giuseppe Esposito agente Polizia Municipale morto, era stato contagiato a Bergamo

Coronavirus Napoli: agente Polizia Municipale morto, era stato contagiato a Bergamo (Foto d’archivio Ansa)

ROMA – Giuseppe Esposito, luogotenente della polizia municipale di Napoli, è morto per coronavirus. A darne notizia, il sindaco, Luigi de Magistris, porgendo in una nota le condoglianze alla moglie e ai figli.

L’uomo, 33 anni di servizio, di cui gli ultimi 22 in forza all’Unità operativa rimozione auto, aveva contratto il Covid 19 in un ospedale di Bergamo dove a febbraio si era recato per sostenere un lieve intervento al ginocchio e la riabilitazione connessa.

Ieri, venerdì 3 aprile il corpo è giunto a Napoli da Bergamo ed è stato accolto dal Comando in via Santa Maria del Pianto a sirene spiegate come segno di omaggio.

Angelo Covino sul sito InterNapoli racconta maggiori dettagli sulla vittima: originario del quartiere Vasto Arenaccia. Sposato e padre di due figli, in forza alla Unità Operativa rimozioni del Comune di Napoli di via santa Maria del Pianto.

Uomo stimato da tutti i suoi colleghi e ricordato come lavoratore instancabile. Aveva prestato servizio negli anni novanta anche al quartiere Chiaia presso l’ex mercato dei fiori del Maschio Angioino.

Appresa la triste notizia, da parte dei colleghi e di coloro che lo conoscevano, sono fioccati decine e decine di messaggi di cordoglio anche attraverso i social.

L’uomo era conosciuto per la sua passione per la musica partenopea, di cui era profondo conoscitore e cultore, al punto di collaborare per diversi spettacoli televisivi con il Maestro Mario Merola. Noto negli ambienti musicali il suo piccolo museo di testi musicali napoletani antichi. (Fonti: Agi e InterNapoli)