Coronavirus, grigliata condominiale a Cassino. Dopo la rissa con la polizia, le botte tra condomini

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Marzo 2020 14:41 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2020 14:41
Coronavirus, grigliata condominiale a Cassino. Dopo la rissa con la polizia, le botte tra condomini

Coronavirus, grigliata condominiale a Cassino. Dopo la rissa con la polizia, le botte tra condomini

ROMA – Stavano facendo una grigliata nel cortile condominiale, quando carabinieri e polizia, allertati dai vicini, li hanno interrotti. Così è scoppiata la rissa in una palazzina popolare a Cassino, in provincia di Frosinone. 

I partecipanti al barbecue, circa una trentina, non hanno gradito l’intervento delle forze dell’ordine chiamate per far rispettare le misure di contenimento disposte per l’emergenza coronavirus. Così invece di battere in ritirata nei loro appartamenti hanno cominciato ad inveire contro gli uomini in divisa. Qualcuno, forse alterato dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, si è scagliato contro gli agenti dando il via a una vera e propria baruffa. 

Una volta tornati alla calma, dieci persone sono state identificate e denunciate. Ma le tensioni non sono finite lì: poco dopo i più aggressivi del gruppo che avevano opposto resistenza allo sgombero se la sono presa contro gli altri condomini che, alla vista delle forze dell’ordine, si erano affrettati a rifugiarsi nelle loro case.

Li hanno accusati di averli lasciati soli con carabinieri e polizia, a fare da capri espiatori. Ne è nata così una seconda scazzottata culminata con un secondo intervento degli agenti.

Fonte: Fanpage