Coronavirus, in Lombardia guariti di nuovo positivi: 9 casi tra Lodi e Cremona

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 Aprile 2020 19:22 | Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2020 19:22
Coronavirus, in Lombardia guariti di nuovo positivi: 9 casi tra Lodi e Cremona

Coronavirus, in Lombardia guariti di nuovo positivi: 9 casi tra Lodi e Cremona (Foto archivio Ansa)

LODI – Erano guariti dal coronavirus ed erano stati dimessi dagli ospedali dopo essere risultati negativi al tampone. Ma a distanza di qualche settimana sono tornati positivi.

Accade in questi giorni in Lombardia, come già in altre parti del mondo: almeno 9 casi segnalati nelle Asst di Lodi e Cremona, le due province più colpite dal coronavirus e tra le prime a dover far fronte all’emergenza. 

Pazienti ai quali si è addirittura ripresentata la polmonite da Covid e quindi sono stati di nuovo ricoverati oppure si sono riammalati in forma lieve, da richiedere solo l’assistenza a casa con il sistema di telesorveglianza.

La notizia giunge proprio mentre la Regione Lombardia comunica che dai 17.278 test sierologici effettuati sui soggetti sottoposti a quarantena fiduciaria emerge che sono stati messi in quarantena molti più soggetti di quanti non siano entrati realmente in contatto con il virus.

“Le misure di contenimento messe in atto dalla Regione dunque sono state efficaci perché hanno permesso di proteggere, tempestivamente e indipendentemente dal tampone, i contatti stretti di coloro che avevano contratto la malattia”, spiega l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera.

Fausto Baldanti, Direttore della Virologia Molecolare dell’IRCCS San Matteo di Pavia, spiega che “la circolazione del virus sembra essere stata maggiore nella zona di Bergamo (Alzano e Nembro), mentre a Brescia, Cremona, Crema, Lodi e Codogno è stata meno intensa”.

E’ possibile, inoltre, che “il dato di contagio degli operatori sanitari rifletta il tasso di circolazione del virus in Lombardia”. (Fonte: Ansa).