Coronavirus, il bollettino di venerdì 1 luglio: 86.334 nuovi casi e 72 morti nelle ultime 24 ore

Tutti i numeri del bollettino di oggi: 86.334 nuovi casi e 72 morti nelle ultime 24 ore. Tasso di positività al 27,3%.

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Luglio 2022 - 16:23| Aggiornato il 3 Luglio 2022
Coronavirus, il bollettino del 1 luglio: 86.334 nuovi casi e 72 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus, il bollettino del 1 luglio: 86.334 nuovi casi e 72 morti nelle ultime 24 ore (foto Ansa)

86.334 nuovi casi e 72 morti nelle ultime 24 ore: questi i numeri del bollettino di oggi, venerdì 1 luglio, sulla situazione della pandemia di coronavirus in Italia.

Tasso di positività al 27,3%

Sono 86.334 i nuovi contagi da covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Giovedì erano stati 83.274. Le vittime sono invece 72, in aumento rispetto alle 59 di giovedì. Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici e molecolari, 316.040 tamponi con il tasso di positività che si attesta al 27,3%, sostanzialmente stabile rispetto al 28,1% di giovedì. Sono invece 264 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 3 in più rispetto a giovedì. Gli ingressi giornalieri sono 37. I ricoverati nei reparti ordinari sono 6.830, ovvero 238 in più rispetto a giovedì.

Attualmente positivi quasi 1 milione

Gli italiani positivi al coronavirus si avviano nuovamente a toccare quota 1 milione: sono 929.006, in continua crescita negli ultimi giorni. Lo evidenziano i dati del ministero della Salute. In totale sono 18.610.011 gli italiani contagiati dall’inizio della pandemia, mentre i morti salgono a 168.425. I dimessi e i guariti sono 17.512.580, con un incremento di 42.611.

Fiaso: gli ospedali valutano la riapertura dei reparti Covid

Gli ospedali stanno valutando la riapertura dei reparti Covid alla luce dell’andamento dei casi di contagio e di ricovero delle ultime settimane e in attesa di vedere i dati dei prossimi 10/15 giorni. Lo spiega il presidente della Fiaso (la federazione degli ospedali italiani) Giovanni Migliore che conferma l’aumento dei ricoveri per Covid con sindromi respiratorie e polmonari (+ 34,5%), mentre i ricoverati con Covid, (che arrivano in ospedale per altri motivi e vengono trovati positivi), salgono del 10%. “Praticamente tutti i reparti erano stati riconvertiti ma lo schema organizzativo prevede la possibilità di riaperture veloci”.