Coronavirus in Italia, 463 nuovi contagi e 2 morti. Meno di 38mila i tamponi fatti

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Agosto 2020 18:10 | Ultimo aggiornamento: 10 Agosto 2020 9:24
bollettino coronavirus 9 agosto

Coronavirus, 2 morti e 463 nuovi casi in più. Gli attualmente positivi tornano a superare quota 13mila

Coronavirus in Italia, salgono di nuovo i contagi. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 463 nuovi casi, a fronte dei 347 di ieri, che fanno salire il totale a 250.566.

Coronavirus in Italia, secondo i dati del ministero della Salute, gli attuali malati sono 13.263.

Una buona notizia però c’é: il numero di vittime è al minimo storico. Nelle ultime 24 ore – secondo il bollettino del Ministero della Salute – sono due le persone morte in tutto il Paese per il Covid, un dato che non si registrava dal febbraio scorso.

Ieri erano stati segnalati dal bollettino 13 morti.

I tamponi effettuati nell’ultimo giorno sono 37.637 mentre ieri erano stati 53.298.

Complessivamente, i decessi dall’inizio dell’epidemia sono 35.205. Un dato simile sul numero di vittime da Covid non si registrava dallo scorso 21 febbraio, quando si registrarono i primi due decessi di persone positive al virus.

Il record per numero di vittime nell’arco di 24 ore è stato invece raggiunto con il bollettino diffuso lo scorso 27 marzo, quando si registrarono 919 morti.

In leggero aumento il numero delle terapie intensive con 45 pazienti, due in più rispetto a ieri, sabato 8 agosto.

Le persone in isolamento domiciliare sono 12.455, mentre i pazienti ricoverati negli altri reparti degli ospedali sono 8 in meno: dai 771 di ieri ai 763 di oggi.

Tra tutte le regioni, solo in Calabria, Valle d’Aosta, Molise e Basilicata non si sono registrati nuovi casi.

I maggiori aumenti di contagi da Coronavirus in Italia, nelle ultime 24 ore si sono verificati in Lombardia (71), Emilia Romagna (69), Toscana (61), Veneto (58), Piemonte (38) e Lazio (38). Le persone guarite sono 202.098 (+151).

Coronavirus in Italia, i dati nelle regioni. In Veneto 58 positivi nessun decesso

Sono 58 i positivi in Veneto nelle ultime 24 ore. E’ quanto emerge dal report diffuso dalla Regione Veneto. Il totale dei casi con tampone positivo è passato da 20.598 a 20.656. Non si riscontra nessun nuovo decesso.

Emilia Romagna, 69 nuovi casi e una vittima

Salgono a 30.121 i casi di positività al coronavirus in Emilia-Romagna: 69 in più rispetto a ieri, di cui 43 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di tracciamento e screening regionali.

Nel dettaglio, spiega la Regione, dei 69 nuovi casi, 36 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 40 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti, 25 sono collegati a vacanze o rientri dall’estero.

I numeri più elevati a livello provinciale si registrano a Reggio Emilia con 19 casi; a Bologna con 18 e a Ravenna con 11. In particolare si segnalano 16 casi legati a ragazzi tornati da una vacanza in Grecia o Croazia, oltre a 4 rientri da paesi esteri.

Lombardia, 71 casi e un morto

Con 6.494 tamponi eseguiti, sono 71 i nuovi casi di positivi al Coronavirus registrati in Lombardia.

Di questi 12 debolmente positivi e 3 a seguito di test. Il numero di ricoverati cala ancora: restano come ieri 9 i pazienti in terapia intensiva mentre negli altri reparti passano da 162 a 155 (-7). Il numero dei decessi arriva a 16,833, uno più di ieri.

Per quanto riguarda le Province, il numero maggiore di casi si è registrato a Milano: 20 (di cui 12 in città), a seguire Mantova con 13, Brescia con 15, mentre a Bergamo sono stati trovati 5 positivi.

Piemonte torna ai livelli di giugno: 38 positivi, la maggioranza asintomatici

Resta alto il numero dei nuovi contagi da coronavirus in Piemonte.

Nelle ultime 24 ore l‘Unità di crisi regionale ne ha registrati 38.

Era da metà giugno che non se ne registravano così tanti.

Si tratta per la maggior parte (33) di casi asintomatici; sette sono importati, 26 sono contatti di caso.

Dall’inizio della pandemia, dunque, i positivi in Piemonte sono 31.868, mentre il numero dei decessi, 4.136, resta invariato: nelle ultime 24 ore non è stata infatti registrata nessuna vittima. I pazienti guariti sono 26.272 (+13), con altri 638 in via di guarigione.

I ricoverati in terapia intensiva sono 3, come ieri, quelli non in terapia intensiva 85 (-2). Le persone in isolamento domiciliare sono 734. I tamponi diagnostici finora processati sono 521.071, di cui 286.612 risultati negativi.

Umbria, altri sei frati novizi di Assisi positivi

Sono sette i nuovi casi di coronavirus registrati in Umbria nell’ultimo giorno, 1.505 totali.

Sei sono frati novizi appena giunti da diversi Paesi al Sacro Convento di Assisi e si aggiungono agli otto emersi ieri.

L’intero gruppo, già isolato, risulterebbe quindi contagiato.

Il settimo caso accertato è uno straniero residente a Terni individuato nell’indagine epidemiologica avviata dal personale dell’Usl Umbria due dopo una positività accertata ad Amelia.

La trasmissione del virus sarebbe avvenuta in ambiente di lavoro e l’uomo, asintomatico, si trova ora in isolamento.

In Umbria salgono da 47 a 54 gli attualmente positivi, secondo quanto riporta il sito della Regione. Stabili vittime, 80, e ricoverati, otto, nessuno in terapia intensiva. Dall’inizio della pandemia sono stati eseguiti 128.008 tamponi, 520 nell’ultimo giorno (fonte: Ansa).