Coronavirus, in Sicilia 650 positivi in meno: i dati erano sbagliati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2020 19:54 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2020 21:23
Coronavirus in Sicilia, 650 positivi in meno per...dati sbagliati

Coronavirus Sicilia, 650 positivi in meno per…dati sbagliati (Foto archivio ANSA)

PALERMO – In Sicilia ci sono 650 positivi al coronavirus in meno di quanto dichiarato per un errore nei dati.

La Regione ha scoperto che le persone attualmente positive sono solo 153.

Circa il 500% in meno degli 805 che venivano indicati solo due giorni fa.

Per questo motivo, la Sicilia è a un passo dall’essere dichiarata “covid free”.

La correzione del numero dei positivi è arrivata dopo la correzione nella procedura di raccolta dei dati.

L’osservatorio epidemiologico dell’assessorato della Salute ha curato le nuove analisi.

Alle analisi, hanno collaborato i dipartimenti di prevenzione delle Asp.

Il problema sarebbe sorto perché in diversi casi non venivano registrate le progressive guarigioni cliniche dei pazienti affetti da covid-19.

Quindi a livello statistico, anche i guariti venivano conteggiati tra i tamponi positivi.

Coronavirus Sicilia, polemiche tra i politici 

La notizia ha generato polemiche tra alcuni esponenti regionali del Pd e l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza.

Gli esponenti del Pd l’hanno accusato di avere sovrastimato del 500% il numero dei pazienti ancora positivi.

Razza ha risposto a chi l’accusava in un post su Facebook parlando di “nemici della contentezza”. 

L’assessore ha pubblicato anche l’immagine, poi rimossa, di un gregge di pecore “che vanno in redazione”.

Un post che ha suscitato la reazione dell’Assostampa che stigmatizza “la simpatica equivalenza tra giornalisti e ovini”.

Poi Razza ha liquidato la vicenda dicendo che non intendeva riferirsi in alcun modo al lavoro svolto dai giornalisti. (Fonte: ANSA)