Coronavirus, 845 positivi e 6 decessi. In Veneto triplicati i casi (+159) nelle ultime 24 ore

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 20 Agosto 2020 20:00 | Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2020 20:35
covid bollettino

Coronavirus, 845 positivi e 6 decessi. In Veneto triplicati i casi (+159) nelle ultime 24 ore

Altro balzo in avanti del numero di contagi da coronavirus in Italia: oggi, giovedì 20 agosto, come fa sapere il consueto bollettino del ministero della Salute, se ne registrano 845 contro i 642 di ieri. I decessi nelle ultime 24 ore sono 6, contro i 7 di ieri. 

Coronavirus in Italia, crescono ancora i contagi: oggi se ne registrano 845 contro i 642 di ieri. I decessi nelle ultime 24 ore sono 6 contro i 7 di ieri. 

I positivi sono triplicati in 24 ore in Veneto (+159). Gli altri due balzi maggiori sono la Lombardia che oggi fa registrare 154 nuovi casi e il Lazio che registra 115 nuovi positivi.

Sale il numero di tamponi effettuati: 77.442 contro 71.095 di ieri. Il totale dei casi di coronavirus in Italia registra quota 256.118 dall’inizio dell’epidemia. I guariti/dimessi da coronavirus in Italia sono 204.686, 180 più di ieri. Le 6 vittime di oggi portano invece il totale dei morti a 35.418. Gli attualmente positivi sono 16.014 con un incremento di 654 rispetto a ieri.

I pazienti in terapia intensiva sono 68, +2 rispetto a ieri. I ricoverati con sintomi sono 883 (+17 rispetto al giorno precedente). Sono invece 15.063 le persone in isolamento domiciliare (+635).  

Coronavirus in Italia, in Veneto 159 casi nelle ultime 24 ore

Sono 159 i casi di positività al Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. Il dato complessivo dei contagi sale a 21.534 dall’inizio dell’epidemia. Lo riferisce il bollettino della Regione.

E’ uno balzi più alti nei nuovi infetti dalla fine del lockdown del 18 maggio scorso. Il maggior numero di casi riguarda la provincia di Treviso, (+91) con un nuovo focolaio in un’azienda di carni, e 25 turisti trovati contagiati al rientro dalla Croazia. Si conta anche una nuova vittima, che porta il totale dei decessi in regione a 2.100. Le personje attualmente positive sono 1.789, i soggetti in isolamento 6.565.

Lombardia: 154 casi, due decessi

Con 13.757 tamponi effettuati, sono 154 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Lombardia, di questi 30 ‘debolmente positivi’ e 5 a seguito di test sierologico.

Sale a 16 il numero dei pazienti in terapia intensiva (due più di ieri) e a 155 quello dei ricoverati negli altri reparto (+4).

Sono due i decessi, che portano il totale complessivo a16.846. Per quanto riguarda le Province, 47 casi si sono verificati a Milano (di cui 26 in città), 27 a Bergamo, 23 a Brescia, 18 a Mantova, 12 a Como, 7 a Monza, 6 a Varese, 3 a Sondrio e Cremona, 2 a Lodi e Lecco e nessuno a Pavia.

Covid-19 nel Lazio: 115 casi e un decesso, picco da movida sarda. Cala indice Rt grazie al contact tracing

“Oggi nel Lazio si registrano 115 casi e un decesso. Di questi il 73% sono casi di importazione e il 37% dai rientri della sola Sardegna. Sono 75 i casi a Roma città.

Il picco dei casi è dovuto ai contagi soprattutto in Sardegna. E’ assurdo tornare ai livelli di aprile per il mancato rispetto delle regole durante la movida, ci si può divertire in sicurezza”. Così l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato, in una nota.

Gli altri casi di importazione – aggiunge – provengono: in nove casi dalla Spagna, quattro dalla Grecia, quattro dall’Emilia-Romagna, due da Malta, uno dall’Etiopia, uno dalla Croazia, uno dall’Ucraina e uno dall’India”.

“Nel monitoraggio settimanale del Ministero e dell’Iss il valore Rt del Lazio è in calo a 0.7 e si conferma l’ottimo contact tracing”.

“Ringrazio il nostro personale sanitario per lo sforzo notevole lavorando con le tute a 40 gradi nei drive-in. Chiedo a tutti di rispettare il lavoro di medici e infermieri e l’enorme sforzo che stanno facendo i nostri professionisti sanitari per garantire la tutela della salute pubblica”. Così in una nota l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.

Coronavirus in Italia, in Toscana 59 nuovi casi, età media 34 anni

In Toscana sono 10.984 i casi di positività al Coronavirus, 59 in più rispetto a ieri (16 identificati e 43 da attività di screening). L’età media dei nuovi casi è di 34 anni. Dei 59 casi, 17 sono ricollegabili a rientri dall’estero, di cui 12 per vacanza (più 4 contatti).

Altri 11 sono relativi a un cluster in un centro migranti, sette sono riferibili a cittadini residenti fuori regione, la cui positività è stata notificata in Toscana. Non si registrano nuovi decessi. I ricoverati nei posti letto Covid oggi sono 29 (+4), 5 in terapia intensiva (stabili).

Campania: 53 casi, nessun decesso

Sono 53 (di cui 12 provenienti da estero o contatti di precedenti casi di rientro) su 2.381 tamponi effettuati le persone risultate positive in Campania nelle ultime 24 ore secondo il bollettino dell’Unità di crisi della Regione.

Non si registra nessun decesso e nessun guarito. Il totale dei positivi è 5.456 mentre i tamponi totali sono 371.608.

Pienonte: 52 casi, la metà importati

Sono 52 i nuovi casi di positività al Coronavirus riportati oggi nel bollettino quotidiano della Regione Piemonte, la metà dei quali importati. I contagi sono 10 in più rispetto a ieri, ma con un numero di tamponi molto più elevato: 4824, rispetto ai 3299 di ieri.

Non si è registrato nessun decesso, il totale delle vittime resta 4142. I ricoverati in terapia intensiva sono 3 (come ieri),. negli altri reparti 83 (+2 rispetto). Le persone in isolamento domiciliare sono 891 (+44). I tamponi diagnostici finora processati sono 548.568, di cui 301.861 risultati negativi (fonte: Ansa, Agi, Sky Tg24, Leggo).