Coronavirus in Italia, malati dimezzati: 675 oggi, 1363 ieri. Salgono a 602 i morti in un giorno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Aprile 2020 18:25 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2020 18:25
Coronavirus Italia bollettino 14 aprile: malati, morti e guariti

Coronavirus Italia bollettino 14 aprile: malati, morti e guariti. In foto, il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli (Credit archivio ANSA)

ROMA – Coronavirus in Italia, bollettino del 14 aprile: malati dimezzati dal giorno precedente. I malati da ieri sono aumentati di 675 casi, contro i 1363 registrati il giorno precedente. I contagiati dal coronavirus invece sono 2972 da ieri, mentre le vittime registrate martedì sono 602, in aumento dai 566 del giorno precedente. Sale anche il numero dei guariti, che si attesta a 1695 persone, contro i 1.224 di ieri.

Nel bollettino della Protezione civile, il capo Angelo Borrelli annuncia che sono complessivamente 104.291 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento di 675 rispetto a ieri, quando l’incremento era stato di 1.363. Si tratta dell’aumento più contenuto da oltre un mese: il 6 marzo i nuovi malati conteggiati furono infatti 620.  

Il numero dei contagiati totali, compresi morti e guariti, è di 162.488, con un incremento rispetto a ieri di 2.972.  Sono 21.067 le vittime dopo aver contratto il coronavirus in Italia, con un aumento rispetto a ieri di 602. Ieri l’aumento era stato di 566. I guariti invece sono 1695 in più da ieri, per un totale di 37.130 persone. Il giorno precedente l’aumento dei guariti era stato di 1.224.  

Coronavirus, bollettino 14 aprile regione per regione

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 32.363 i malati in Lombardia (428 in più rispetto a ieri), 13.778 in Emilia-Romagna (-40), 13.055 in Piemonte (+290), 10.736 in Veneto (-30), 6.352 in Toscana (+95), 3.466 in Liguria (+101), 3.095 nelle Marche (+15), 4.022 nel Lazio (+102), 3.094 in Campania (+32), 2.082 a Trento (+2), 2.552 in Puglia (+40), 899 in Friuli Venezia Giulia (-408), 2.071 in Sicilia (+21), 1.800 in Abruzzo (+22), 1.564 nella provincia di Bolzano (+27), 622 in Umbria (-3), 900 in Sardegna (-14), 816 in Calabria (+25), 559 in Valle d’Aosta (-23), 265 in Basilicata (-5), 200 in Molise (-2).

Quanto alle vittime, se ne registrano 11.142 in Lombardia (+241), 2.705 in Emilia-Romagna (+90), 1.927 in Piemonte (+101), 906 in Veneto (+24), 538 in Toscana (+20), 793 in Liguria (+33), 728 nelle Marche (+15), 300 nel Lazio (+16), 260 in Campania (+12), 310 nella provincia di Trento (+10), 278 in Puglia (+11), 206 in Friuli Venezia Giulia (+4), 175 in Sicilia (+4), 232 in Abruzzo (+8), 214 nella provincia di Bolzano (+2), 53 in Umbria (+1), 89 in Sardegna (+5), 68 in Calabria (+1), 118 in Valle d’Aosta (+3), 19 in Basilicata (+1), 15 in Molise (+0).
I tamponi complessivi sono 1.073.689, oltre 26mila più di ieri. Degli oltre un milione di tamponi circa 525mila sono stati effettuati in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto. (Fonte: ANSA)