Coronavirus in Italia, bollettino del 29 aprile: 14.320 nuovi positivi, 288 morti. Superati i 4 milioni di casi

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 29 Aprile 2021 18:53 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2021 18:59
coronavirus, foto ansa

Coronavirus in Italia, bollettino del 29 aprile: 14.320 nuovi positivi, 288 morti. Superati i 4 milioni di casi (foto Ansa)

Coronavirus in Italia, il bollettino di venerdì 29 aprile 2021. Nelle ultime 24 ore, i nuovi positivi al test del Covid-19 sono 14.320 secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 13.385. Sono invece 288 le vittime in un giorno (ieri 344).

Coronavirus in Italia, superati i 4 milioni di casi 

In totale, i casi dall’inizio dell’epidemia sono 4.009.208, i morti 120.544. Superata quindi un’altra soglia psicologica, quella dei 4 milioni di casi.  Gli attualmente positivi sono invece 438.709 (-4.062 rispetto a ieri), i guariti e dimessi 3.449.955 (+18.088).

Coronavirus in Italia, 330.075 tamponi tra molecolari e antigenici

Sono 330.075 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 336.336. Il tasso di positività è del 4,3% (+0,3% rispetto a ieri, quando era stato del 4%).

In calo ancora terapie intensive e malati ordinari

Sono 2.640 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, in calo di 71 unità rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 129 (ieri 168 ). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 19.351 persone, in calo di 509 rispetto a ieri. 

In Brasile più di 400mila morti, 100mila in 36 giorni

Mentre l’Italia supera i 4 milioni di casi con 120.544 decessi, in Brasile la situazione resta critica. Il Paese ha superato oggi le 400mila vittime di Covid-19 dall’inizio della pandemia. Si tratta del secondo numero più alto al mondo dopo gli Stati Uniti. Il numero dei decessi tra marzo e aprile, nel Paese sudamericano è altissimo: in soli 36 giorni si sono infatti registrati 100 mila morti.