Coronavirus, italiano di Formia allo Spallanzani per sospetto contagio. Era rientrato da Shanghai

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Febbraio 2020 12:10 | Ultimo aggiornamento: 11 Febbraio 2020 12:10
coronavirus, italiano di formia allo spallanzani per sospetto contagio. era rientrato da shanghai

Coronavirus, italiano di Formia allo Spallanzani per sospetto contagio (Foto Ansa)

FORMIA (LATINA) – Un italiano di 30 anni rientrato in Italia da Shanghai una quindicina di giorni fa è stato ricoverato da Formia all’Istituto per le malattie infettive Spallanzani di Roma dopo aver accusato febbre e tosse, che hanno fatto temere si tratti di un caso di coronavirus. 

L’uomo vive a Shanghai, quindi non nella città-focolaio di Wuhan, ed era rientrato in Italia autonomamente prima che i voli con la Cina fossero interrotti. Si attende adesso l’esito degli esami dello Spallanzani, spiega il Messaggero.  

Il piano di prevenzione prevede che in tutti i casi in cui un possibile contagiato da coronavirus sia in caso venga trasferito in ambulanza direttamente all’Istituto romano.

Coronavirus, la conta delle vittime 

In Cina la conta delle vittime continua ad aumentare. Il numero di infezioni confermate nell’epidemia di coronavirus ha raggiunto quota 42.638 a livello nazionale, con quasi 2.500 nuovi casi segnalati. Lo ha comunicato il governo cinese, che ha portato a 108 i nuovi decessi per il virus, 103 nella sola provincia di Hubei: la più colpita. La triste conta delle vittime a livello nazionale è di 1.016 morti. E il governo cinese ha deciso di silurare due figure di primo piano dell’Hubei per come hanno gestito l’emergenza coronavirus. Si tratta, tra gli altri, del segretario del partito per la Commissione salute della provincia, il capo della Commissione e il vice direttore della Croce Rossa locale. (Fonti: Ansa, Il Messaggero)