Coronavirus, in Lombardia chiusi gli ambulatori. Gallera: “Dobbiamo recuperare personale”

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Marzo 2020 0:44 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2020 0:44
Coronavirus, in Lombardia chiusi gli ambulatori. Gallera: "Dobbiamo recuperare personale"

Coronavirus, in Lombardia chiusi gli ambulatori. Gallera (nella foto Ansa): “Dobbiamo recuperare personale”

MILANO  –  Ambulatori chiusi in Lombardia per far fronte all’emergenza coronavirus. La Regione ha deciso lo stop di “tutta l’attività ambulatoriale non urgente”: l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, ha spiegato che questa è una delle nuove misure prese per recuperare personale da utilizzare nei reparti di terapia intensiva e pneumologia. Una misura che segue quella dello stop al 70% degli interventi programmati. “Stiamo sospendendo tutta l’attività ambulatoriale nelle strutture pubbliche e private – ha detto – tranne quella urgente e non differibile”. 

Lo stop all’attività ambulatoriale “varrà per tutta la Lombardia” e sarà operativo probabilmente già dalla prossima settimana “per un paio di mesi, o comunque finché dura l’emergenza coronavirus”. “Stiamo aspettando il provvedimento del Governo che ci autorizza, su nostra indicazione, – ha aggiunto Gallera – che poi noi recepiremo con una linea guida della Direzione generale Welfare”.

“Nell’arco di due giorni sono stati assunti 136” sanitari, ha annunciato l’assessore Gallera. All’ospedale di Lodi, uno di quelli in frontiera, sono arrivate 83 unità, fra questi 47 infermieri e 17 operatori sanitari, fra questi ci sono anche cinque medici e 8 infermieri militari. Altri dieci medici e otto infermieri militari, ha aggiunto, arriveranno domani all’ospedale di Seriate, mentre a Crema sono stati assunti 5 infermieri e due medici. In tutti quindi le nuove forze sono 39 medici, 18 operatori sanitari e il resto infermieri.

In Lombardia i contagiati da coronavirus sono 1.777,  i morti 98. (Fonte: Ansa)