Coronavirus, mascherine a prezzo calmierato solo in metà delle farmacie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2020 19:27 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2020 19:27
Mascherina, Ansa

Coronavirus, mascherine a prezzo calmierato solo in metà delle farmacie (foto Ansa)

ROMA – Le mascherine chirurgiche a prezzo calmierato si trovano solo nel 45% dei punti vendita, i guanti di lattice sono quasi introvabili e la spesa per ogni singolo nucleo familiare (composto mediamente da due genitori e un figlio) è di circa 75 euro al mese per l’acquisto delle protezioni.

Se l’obbligo dovesse permanere almeno per un anno, quindi, il costo per la famiglia-tipo ammonterebbe quindi a 900 euro.

Questo quanto emerge dalla seconda indagine del Centro Studi nazionale Ircaf.

Indagine pubblicata oggi, venerdì 22 maggio, e realizzata su farmacie e supermercati di 20 città capoluogo.

L’indagine Ircaf ha poi rilevato che solo nel 61% dei punti vendita (farmacie o supermercati) si trovano mascherine chirurgiche monouso o usa e getta:

il 16% è messo in vendita al prezzo medio nazionale di 1,29 centesimi, mentre il 45% è acquistabili al prezzo calmierato di 0.61 centesimi.

Mediamente, nelle farmacie le mascherine a prezzo controllato sono presenti nel 53% del campione, cioè in una su due, mentre si trovano solamente in un supermercato su tre, “segno che l’approvvigionamento non soddisfa ancora pienamente la domanda crescente”.

Per quanto riguarda i guanti di lattice, si legge nel report, “il dato che emerge è sconfortante”: solo nel 15% dei punti vendita sono reperibili.

Il prezzo medio è di 0,57 euro al paio, ma ci sono forti differenze (0,89 euro nelle farmacie e 0,42 euro nei supermercati).

Il centro studi sottolinea che quasi tutti i venditori hanno fatto notare che “quando arrivano le mascherine chirurgiche a prezzo amministrato vanno subito a ruba. Per questo motivo la fornitura risulta discontinua”.

Nel dettaglio le mascherine a costo amministrato si trovano nel 70% dei casi a Genova, nel 67% a Catanzaro, Cagliari, Bologna, nel 63% Perugia e Venezia, nel 60% Milano e l’Aquila e Trieste, nel 48% Roma, 45% Torino, 42% Napoli e, con percentuali quasi inesistenti, a Palermo, Bari e Potenza.

Situazione virtuosa a Firenze dove sono risultate acquistabili solamente nel 28% dei punti vendita, ma la Regione Toscana ha messo a disposizione di ogni famiglia un kit gratuito presso le farmacie.

Per quanto riguarda le mascherine lavabili, si possono acquistare nel 49% delle farmacie e nel 33% dei supermercati. (Fonte: Ansa).