Coronavirus, i medici di Cremona: “Ci sono pazienti gravi. Anche qualche giovane”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Marzo 2020 7:56 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2020 7:56
Coronavirus, Ansa

Coronavirus, i medici di Cremona: “Ci sono pazienti gravi. Anche qualche giovane” (foto Ansa)

ROMA – “Ci sono pazienti in condizioni gravi. La maggior parte sono anziani con altre patologie sottostanti, ma la regola non è il 100%: c’è anche qualche giovane in terapia intensiva, ma ora non so quanti”.

Queste le parole di Angelo Pan, il direttore dell’unità Malattie infettive dell’Asst di Cremona.

Pan poi spiega che nel suo ospedale medici contagiati dal coronavirus “per fortuna ora non risultano. Purtroppo, però, capiterà di sicuro, questo virus è cinque volte meno feroce della Sars ma il personale sanitario a contatto è a rischio”.

“Il sistema – spiega – funziona ma bisogna lavorare in modo diverso dallo standard, sentire colleghi, gestire pazienti complicati, trovare posti letto rapidamente, dimettere al più presto ma con prudenza: è una situazione complessa”.

All’ospedale di Cremona, continua il direttore dell’unità Malattie infettive dell’Asst di Cremona, “tutti, dal direttore sanitario agli ausiliari, stanno facendo un enorme lavoro. Anche perché continua l’attività di routine, dagli infarti alle fratture ossee, e tutti hanno diritto allo stesso livello di trattamento e attenzione del coronavirus”.

E ancora: “Tutti lavorano 12-14 ore al giorno da venerdì scorso, io non mi fermo da venti giorni perché siamo sotto organico. Poi mi sveglio di notte pensando alle cose, stanotte alle 2 rispondevo su Whatsapp ai messaggi di lavoro, è una situazione difficile. Dalla Regione ci serve quello che già sta facendo. Ci serve del personale e dovrebbe arrivarne da altri ospedali o dalle graduatorie. Serve la possibilità di trasferire pazienti. Anche oggi ne abbiamo trasferiti diversi, non saprei dire quanti. Adesso la situazione è abbastanza stabile, posso riuscire a ricoverare qualche paziente dal pronto soccorso, sospetti contagiati”.

Fonte: Ansa.