Coronavirus, morta una bimba di 5 anni a Vipiteno. E’ la più giovane vittima d’Italia

di Daniela Lauria
Pubblicato il 3 Aprile 2020 9:44 | Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2020 9:44
Coronavirus, morta una bimba di 5 anni a Vipiteno. E' la più giovane vittima d'Italia

Coronavirus, morta una bimba di 5 anni a Vipiteno. E’ la più giovane vittima d’Italia (Foto Ansa)

ROMA – Il coronavirus si è portato via anche una bimba di appena 5 anni. E’ la più giovane vittima d’Italia e anche d’Europa, dopo la 12enne belga. La piccola è morta all’ospedale di Vipiteno, in Alto Adige.

Era originaria della alta valle Isarco, soffriva di gravissime patologie e da tempo era in cura. Ieri, secondo quanto riporta il portale news Stol.it, le sue condizioni sono peggiorate e la bimba è stata ricoverata in ospedale, dove però è morta l’indomani mattina.

La piccola è una delle otto vittime del virus registrate nelle ultime ore in Alto Adige. Il numero complessivo dei morti per Covid-19 nella Regione sale così a 128. A questi si sono aggiunti, inoltre, 45 nuovi casi, facendo salire il numero delle persone positive a 1.443.

In Alto Adige, il governatore Arno Kompatscher ha emesso una nuova ordinanza che introduce l’obbligo di coprire naso e bocca in caso di incontri al di fuori dell’ambiente familiare, soprattutto nei negozi.

“Mascherine e scaldacollo non escludono al 100% un’infezione, ma riducono notevolmente il rischio di contagio. Si tratta di un dovere civico”, ha spiegato Kompatscher, precisando però che non sono previste multe. 

L’ordinanza consente, inoltre, di lavorare “da soli in officina oppure in ufficio, escludendo però qualsiasi contatto con fornitori e clienti”. L’ordinanza provinciale fa, infine, chiarezza sulla vendita di materiale da cartoleria nei supermercati e consente che i bambini vengano accompagnati da entrambi i genitori, quando scendono a prendere aria.

“Ma il giro dell’isolato non deve assolutamente diventare una gita oppure un’occasione per incontrare amici”, ha ribadito Kompatscher.

Fonte: Ansa