Coronavirus, MSC Crociere: “Sarà negato l’imbarco a chi è stato in Cina nell’ultimo mese”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Gennaio 2020 21:26 | Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio 2020 21:26
Coronavirus, MSC Crociere: "Sarà negato l'imbarco a chi è stato in Cina nell'ultimo mese"

Coronavirus, MSC Crociere: “Sarà negato l’imbarco a chi è stato in Cina nell’ultimo mese” (foto ANSA)

ROMA – Alla luce delle conseguenze generate dalla diffusione del coronavirus e quanto accaduto nella ultime ore sulla nave Costa Smeralda ferma nel porto di Civitavecchia, MSC Crociere ha immediatamente adottato tutte le misure precauzionali necessarie per la salvaguardia della salute dei passeggeri e dell’equipaggio a bordo di tutte le navi della compagnia.

MSC Crociere ha intrapreso una serie di iniziative già a partire dal 24 gennaio e, a seguito degli ultimi sviluppi del virus cinese, ha implementato ulteriormente le misure di prevenzione su tutta la sua flotta. 

“A chiunque abbia viaggiato o visitato la Cina continentale negli ultimi 30 giorni verrà negato l’accesso alla nave”. Poi aggiunge: “Benché non vi sia nessun caso di coronavirus sulle navi di MSC Crociere, la compagnia ha deciso di implementare le misure di prevenzione”. Tra queste: “Gli ospiti di tutte le nazionalità sono tenuti a compilare un questionario pre-imbarco per garantire che nessuna persona che abbia viaggiato o visitato la Cina continentale negli ultimi 30 giorni salga a bordo di una nave della compagnia”. “Sarà negato l’imbarco a tutte le persone che presentano segnali o sintomi di malattia come febbre, brividi, tosse o difficoltà respiratorie”.

MSC impone anche a passeggeri ed equipaggi scansioni termiche no touch prima dell’imbarco di ogni crociera in qualsiasi parte del mondo. “Eventuali passeggeri che dovessero manifestare sintomi di febbre saranno isolati nella loro cabina e la stessa misura sarà applicata a coloro che soggiornano nella stessa cabina”.

I passeggeri e l’equipaggio che hanno viaggiato la scorsa settimana dalla Cina continentale sono stati già sottoposti a screening al momento dell’imbarco e sono stati invitati a segnalare eventuali sintomi di malattia al centro medico di bordo. Sin dallo scoppio del coronavirus in Cina, MSC Crociere ha monitorato con attenzione lo status della salute pubblica e della sicurezza in ciascuna delle regioni in cui navigano le sue navi. (fonte ANSA)