Coronavirus, mini focolaio al Niguarda: bonifica nel reparto di oncoematologia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2020 9:55 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2020 9:55
Niguarda, Ansa

Coronavirus, mini focolaio al Niguarda: oggi e domani la bonifica nel reparto di oncoematologia (foto Ansa)

ROMA – Piccolo focolaio di Covid-19 al Niguarda di Milano.

Focolaio che, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe partito da alcuni specializzandi di medicina e che si sarebbe poi diffuso a medici, infermieri e operatori socio sanitari.

Per questo oggi, martedì 9 giugno e domani tutti i pazienti del reparto oncoematologia dell’ospedale saranno spostati per procedere alla bonifica.

Quel che è accaduto al Niguarda, spiegano alcuni medici al Corriere, “va oltre la situazione specifica dell’ospedale, che sta prendendo tutte le contromisure necessarie:

deve essere invece un monito molto più ampio per tutta la città, perché dimostra che la malattia non è affatto sparita, che la trasmissione si può ancora innescare in tempi rapidi e che quindi non bisogna allentare l’attenzione.

Un monito importante anche per i ragazzi, che probabilmente stanno vivendo le prime settimane della Fase 2 con troppa leggerezza”.

Scrive il Corriere:

“La direzione dell’ospedale, una volta scoperto il focolaio in oncoematologia, ha subito allargato lo screening anche al day hospital e agli ambulatori collegati, ma in questo caso non sono stati trovati casi positivi dunque le attività proseguiranno senza interruzioni”.

“È ovvio però — concludono i medici — che queste situazioni dovranno essere limitate, perché se si moltiplicassero, pur con una preparazione complessiva molto più elevata, sarebbero comunque complicate da gestire”.