Coronavirus, a Padova un bar mette le grate per far rispettare il metro di distanza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Marzo 2020 10:40 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2020 10:40
Coronavirus, Ansa

Coronavirus, a Padova un bar mette le grate per far rispettare il metro di distanza (foto Ansa)

ROMA – Grate per far rispettare il metro di distanza.

Hanno preso dei mattoni forati e delle grate da cantiere, le hanno posizionate alla distanza di un metro dal bancone del bar e così, questa mattina (lunedì 9 marzo), hanno servito caffè e cornetti ai loro clienti in piena regola, speriamo, per l’emergenza coronavirus.

L’iniziativa è di Piergiorgio Vallotto titolare del Totobar di Torreselle, frazione di Piombino Dese nel Padovano. “E’ iniziata come una goliardata – dice Vallotto – ma un ‘gioco’ che rimane suscitando commenti divertiti o meno ma che serve a sdrammatizzare l’allarme Coronavirus”. “Non è una cosa solo per oggi – aggiunge – la terremo fino alla fine delle restrizioni da ‘zona rossa’ e siamo già d’accordo con il sindaco per fare il taglio del nastro al momento in cui la toglieremo: una inaugurazione al contrario”. 

Coronavirus, Gallera: “Forse le misure andranno inasprite”

“Se tutto questo ancora non serve, forse vanno inasprite” le misure per limitare il contagio del Coronavirus: questo ha detto a Mattino 5 l’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera, e queste saranno “sui trasporti e sulla libertà di movimento”. I posti in terapia intensiva occupati da pazienti di Coronavirus il 28 febbraio “erano 57, adesso sono 399, il 700% in più e cosa succederà fra dieci giorni?”. “L’alternativa è che la gente capisca e si autolimiti – ha aggiunto – o serviranno forse misure più drastiche, o dovremo prendere atto che non riusciamo più a curare le persone. Cose che entrambe non vorrei mai”.

Fonte: Ansa.