Coronavirus, a Pescara tre giovani ricoverati in terapia intensiva

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Marzo 2020 22:27 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2020 22:27
Coronavirus, a Pescara due giovani ricoverati in terapia intensiva

Coronavirus, a Pescara due giovani ricoverati in terapia intensiva (foto ANSA)

PESCARA – Ci sono anche pazienti giovani tra quelli ricoverati in terapia intensiva in Abruzzo perché risultati positivi al coronavirus. A Pescara, ad esempio, per tre persone l’età va dai 38 ai 42 anni. Le località di provenienza, si apprende da fonti sanitarie, sono Città Sant’Angelo, Penne e Pianella (Pescara). Tutti hanno una grave insufficienza respiratoria e sono sottoposti a ventilazione meccanica.

Dalle analisi concluse in serata nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, sono emersi 15 nuovi casi positivi al Covid-19. Con questi casi, salgono a 54 i contagiati in Abruzzo. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione.

Due casi fanno riferimento a positività registrate nel presidio ospedaliero di Pescara. Riguardano un uomo e una donna, posti in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte della Asl. Un tampone è stato eseguito, sempre all’ospedale di Pescara, sul cadavere di un uomo di 68 anni deceduto improvvisamente. Altri sei fanno riferimento al caso dei giorni scorsi registrato a Penne (Pescara): si tratta di cinque donne e un uomo, tutti in isolamento domiciliare.

A Teramo altri due positivi: si tratta di due uomini, uno ricoverato e l’altro in isolamento. A Chieti è stato invece ricoverato un uomo di Ortona (Chieti). Gli ultimi 3 casi, presi in carico dal 118, riguardano una donna e due uomini. Sono tutti in isolamento. (fonte ANSA)