Coronavirus, a Pisa i film sul palazzo di fronte: Olga e Francesca li proiettano ogni sera per il vicinato

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Marzo 2020 17:22 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2020 17:23
Coronavirus, a Pisa i film sul palazzo di fronte: Olga e Francesca li proiettano ogni sera per il vicinato

Coronavirus, a Pisa i film sul palazzo di fronte: Olga e Francesca li proiettano ogni sera per il vicinato (Immagine di repertorio Ansa)

PISA – I capolavori del cinema proiettati sulla parete del palazzo di fronte per allietare tutto il vicinato, durante la permanenza forzata in casa per l’emergenza coronavirus. E’ l’iniziativa di due giovani donne pisane di 35 e 43 anni, Olga Brucciani e Francesca Di Palma, una insegnante e l’altra operatrice sanitaria, che da una settimana, ogni sera alle 21.30, proiettano per sé e per i vicini sulla parete del palazzo di fronte spezzoni di film, dai più famosi a quelli di nicchia.

Ma Olga e Francesca non si limitano a tenere compagnia solo ai residenti del quartiere Don Bosco di Pisa, perché i video sono condivisi anche su Facebook, con un crescente successo di visualizzazioni e di richieste “on demand” che le due donne cercano di assecondare.

Olga Brucciani spiega all’agenzia Agi come è nata questa idea: “Abbiamo visto che in alcune città italiane si cercava di dare continuità in un modo simile alla cultura cinematografica. Il cinema è uno dei molti settori produttivi del nostro Paese ora vittima dell’emergenza coronavirus. Noi, da grandi appassionate di cinema e dotate di un proiettore e di una ricca videoteca, abbiamo voluto dare il nostro contributo”.

L’idea, prosegue Olga, “è ricordare, nel nostro piccolo al vicinato e ai nostri amici di Facebook, l’emozione e la magia di trovarsi dentro una sala cinematografica”. Tutto è iniziato con un appuntamento su whastapp, nella chat di condominio: “Abbiamo voluto regalare ai nostri vicini, tutti molto ligi alle regole, un momento di leggerezza. Meno di quindici minuti per stare insieme dalle finestre dai balconi a guardare qualcosa che ci facesse distrarre”.

“Per le sere del weekend riusciamo a produrre filmati più lunghi. Il nostro pensiero è comunque sempre ai morti, ai malati e agli operatori sanitari in queste terribili settimane. Perciò restiamo tutti a casa. Anche questo è un modo per testimoniare la nostra vicinanza a queste persone”.

Le due ragazze trascorrono la loro quarantena lavorando e ideando le installazioni spot che poi proiettano sul muro del palazzo dirimpetto: “La parete è nuda, senza finestre, così non turbiamo la privacy di nessuno ed è uno schermo perfetto. Realizziamo piccoli assaggi da una decina di minuti con scene da film che ci hanno emozionate, ricavando il materiale dalla nostra videoteca o da internet. Tutto legale, teniamo a ribadirlo”.

“Abbiamo iniziato con Nuovomondo di Crialese, una sequenza di baci di Nuovo Cinema Paradiso e così via”. E poi a richiesta: “Per i vicini amanti degli anni ’80 una sera abbiamo proiettato scene da E.T., La storia infinita, Ritorno al futuro, per un altro amante del ballo scene da film celebri come Dirty Dancing, Footlose o Mamma Roma di Pasolini”.

Piovono richieste anche da Facebook che le due cercano di soddisfare. Per l’appuntamento di stasera il cinema all’aperto di Olga e Francesca prevede una sorpresa per un loro amico. “Oggi è il suo compleanno, compie 40 anni e in tempi normali avremmo festeggiato con un grande evento tutti insieme. Il nostro regalo sarà un poutpourri di scene di film a tema, torte, feste, compleanni”.

Anche stasera, come ogni sera, il tradizionale “The end” sarà seguito dall’applauso del vicinato e da un grato coro di “buonanotte”. 

Fonte: Agi