Coronavirus, positivo dipendente Rai: ricoverato allo Spallanzani. E’ stato in trasferta in zona gialla

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Marzo 2020 11:49 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2020 13:59
Rai, Ansa

Coronavirus, positivo dipendente Rai: ricoverato allo Spallanzani (foto Ansa)

ROMA – Un dipendente Rai è risultato positivo al coronavirus.

La Rai rende noto che è stato riscontrato un caso di positività al coronavirus tra i dipendenti dell’Azienda. Il dipendente, risultato positivo al primo tampone e attualmente ricoverato all’ospedale Spallanzani in buone condizioni, è stato in trasferta in zona gialla e non ha avuto accesso ai presidi aziendali negli ultimi dieci giorni. L’Azienda è da giorni impegnata in un costante presidio di tutela dei propri dipendenti dall’epidemia. Le misure sono state ulteriormente rafforzate in queste ore e la Rai ha emanato nuove disposizioni per innalzare ulteriormente il livello di attenzione per chi si trova o si è trovato nei pressi delle aree rosse e gialle.

Nature: il coronavirus non sta mutando

Il coronavirus SarsCoV2 non sta mutando in modo significativo: come segnala la rivista Nature, il confronto delle mappe genetiche di 104 ceppi, raccolti tra i malati e isolati in Cina da dicembre 2019 a metà febbraio 2020, ha evidenziato che sono sono simili fra loro al 99,9%.

L’età media delle persone contagiate è 51 anni e molti casi di trasmissione si sono avuti all’interno di ospedali, carceri e abitazioni: ciò significa che il virus ha bisogno dello stretto contatto tra le persone per diffondersi. Si pensa invece che la diffusione per via aerea non sia il principale modo di trasmissione, visto che da uno studio preliminare nella provincia di Guangdong, è emerso che chi condivideva lo stesso appartamento con i positivi al virus aveva dal 3 al 10% di possibilità di rimanere contagiato.

Fonte: Nature, Ansa.

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev