Coronavirus, Procura di Roma indaga su focolaio San Raffaele

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Giugno 2020 17:25 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2020 17:31
Coronavirus, Procura di Roma indaga su focolaio San Raffaele

Coronavirus, Procura di Roma indaga su focolaio San Raffaele (Foto Ansa)

ROMA – La procura di Roma ha aperto un’inchiesta, per ora senza indagati o ipotesi di reato, sul focolaio di contagi da coronavirus all’ospedale San Raffaele-Pisana.

Gli accertamenti, secondo quanto si apprende, sono finalizzati a verificare se siano state rispettate le norme in materia di sicurezza sanitaria.

Sulla vicenda il procuratore aggiunto Nunzia D’Elia ha delegato alle indagini i carabinieri del Nas.

Il focolaio dell’Irccs San Raffaele ha raggiunto un totale di 111 casi positivi e 5 decessi correlati.

Per l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, “il sistema dei controlli ha funzionato e si è risposto con grande tempestività, ma non dobbiamo mai abbassare la guardia perché sono situazioni che possono ripresentarsi”.

“Al San Raffaele – osserva poi D’Amato – i 2 nuovi casi odierni riferiti al cluster sono riferiti alla Asl Roma 5. In settimana verranno nuovamente eseguiti i test a tutti i dipendenti e tutti i pazienti rimasti”. 

In tutto il Lazio sono 3 i nuovi casi registrati nella giornata di lunedì 15 giugno, di cui 2 riferibili appunto al focolaio San Raffaele. 

Oggi a Roma si registra il dato minimo di sempre, con 1 solo caso.

“I focolai sono sotto controllo”, aggiunge D’Amato precisando che nelle ultime 24 ore “i decessi sono stati 3 e 33 i guariti, che raggiungono un totale di 5.855 unità e che sono circa cinque volte il numero degli attuali positivi”. (Fonte: Agi).