Coronavirus, ragazza cinese insultata in un ristorante a Siena. Il fidanzato italiano: “Nessuno del locale è intervenuto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Febbraio 2020 13:51 | Ultimo aggiornamento: 11 Febbraio 2020 13:51
Coronavirus, ragazza cinese insultata in un ristorante a Siena. Il fidanzato italiano: "Nessuno del locale è intervenuto"

Coronavirus, ragazza cinese insultata in un ristorante a Siena. Il fidanzato italiano: “Nessuno del locale è intervenuto” (foto ANSA)

SIENA – Una ragazza cinese è stata insultata da alcuni clienti di un ristorante riguardo il coronavirus e presunti pericoli di contagio. L’episodio, accaduto a Siena sabato scorso, è stato denunciato da Marco Allegri, manager di una business company con sede a Hong Kong.

Allegri, in una lettera aperta al sindaco della città toscana Luigi De Mossi, racconta che dopo essere entrato nel ristorante in zona centro storico “siamo stati aggrediti verbalmente da un gruppetto di uomini sulla quarantina che dal bancone del bar inveiva contro la mia fidanzata cinese con parole del tipo ‘attenzione mettiamoci la maschera’, ‘mandateli via che ci infettano’ e tante altre frasi ignoranti”.

Nella lettera il manager sottolinea come “nessuno da parte del locale abbia provveduto a far tacere tali personaggi e questo mi porta a pensare che quindi fosse un comportamento accettato da tutti i presenti”. “Data la situazione offensiva (dove ho reagito verbalmente cercando di difendere la mia fidanzata) – prosegue il manager nella lettera -, sono uscito immediatamente dal ristorante, riprendendo poi l’auto e abbandonando Siena che mi ha lasciato un certo dispiacere”.

Infine Marco Allegri lancia un appello al sindaco: “Sono consapevole che un episodio isolato non è significato di un modo di pensare globale della collettività di Siena, ma le segnalo questo episodio in modo tale che da primo cittadino venga informato dei fatti e sappia che una coppia di turisti è rimasta delusa della vostra città”. (fonte LA NAZIONE)