Coronavirus, vicedirettore Oms Ranieri Guerra: “Inevitabili nuovi focolai”

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Aprile 2020 11:38 | Ultimo aggiornamento: 18 Aprile 2020 11:38
coronavirus foto ansa

Coronavirus, vicedirettore Oms Ranieri Guerra: “Inevitabili nuovi focolai” (foto Ansa)

ROMA – Saranno “inevitabili nuovi focolai” anche dopo la riapertura e questi dovranno essere individuati in tempi molto rapidi. Ranieri Guerra è il vicedirettore dell’Oms e membro del comitato tecnico scientifico: durante un intervento a RaiNews24 spiega che “serve rafforzare il controllo del territorio con controlli e tamponi a domicilio”.

Per la “fase due” Guerra ha spiegato che “c’è stata una valutazione del rischio molto approfondito. Un’intensa discussione fra la commissione per la riapertura e comitato tecnico scientifico per capire quali siano le implicazioni per mettere in sicurezza i lavoratori, compreso nel momento della mobilita” in modo da tornare ad una struttura produttiva efficace il prima possibile. 

Nella giornata di ieri, il rappresentante italiano dell’Oms Walter Ricciardi aveva parlato di seconda ondata di epidemia di coronavirus in autunno, dicendo che “più che un’ipotesi è una certezza. Fino a quando non avremo un vaccino ci saranno nuove ondate o, speriamo, tanti piccoli focolai epidemici che andranno contenuti”. 

Il rappresentante italiano dell’Oms e consulente del ministro della Salute ha aggiunto che proprio “per questo è molto importante non accelerare le riaperture: in caso contrario la seconda ondata invece di averla più avanti rischiamo di subirla prima dell’estate” (fonte: Ansa).