Coronavirus, 4 regioni verso rischio alto. L’Iss chiede misure restrittive subito: altre zone rosse?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Novembre 2020 14:54 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2020 14:54
Coronavirus, 4 regioni verso rischio alto. L'Iss chiede misure restrittive subito: altre zone rosse?

Coronavirus, 4 regioni verso rischio alto. L’Iss chiede misure restrittive subito: altre zone rosse? (foto Ansa)

“Sulla base dell’ultimo monitoraggio ci sono quattro regioni che vanno verso rischio alto e nelle quali è opportuno anticipare le misure più restrittive”.

Coronavirus, 4 regioni verso rischio alto. Altre zone rosse in arrivo?

“Sulla base dell’ultimo monitoraggio ci sono quattro regioni che vanno verso rischio alto e nelle quali è opportuno anticipare le misure più restrittive”.

Queste le parole del presidente dell’Iss Silvio Brusaferro alla conferenza stampa organizzata al ministero della Salute sull’analisi dei dati del monitoraggio regionale della Cabina di regia sulla situazione della pandemia da coronavirus in Italia.

Di che misure si parla? Lockdown? Ulteriori restrizioni? E, soprattutto, di quali regioni si parla? Questo ancora non si sa.

Quel che si sa è che quindi si allargheranno nei prossimi giorni le aree rosse sulla penisola.

“La curva – spiega Brusaferro – sta deflettendo perché sta aumentando meno delle scorse settimane, ma ci vuole prudenza.

Ancora si riesce a far fronte nelle terapie intensive anche se in due regioni c’è già sovraccarico. L’epidemia è generalizzata e quindi spostare i malati tra le regioni ora è più difficile”.

“Il valore dell’Rt deve decrescere, ci sono segnali incoraggianti – ha detto poi Brusaferro – che indicano che la strada è giusta ma non è un liberi tutti”.

Coronavirus, 4 regioni verso rischio alto. Italia paese a scenario 3, Rt a 1.7

L’Italia, spiega ancora Brusaferro, “è un Paese a scenario 3. Siamo a un Rt di 1.7, con un intervallo di confidenza di 1.5”.

Un rt che “ha mostrato un rallentamento nella sua crescita ma per ridurre i casi dobbiamo portare l’Rt sotto 1”. Tutte le regioni sono sopra Rt 1, in alcuni casi a 2.

Capitolo Campania

“Riteniamo validi dati della Campania ma approfondimenti sono in atto per cogliere aspetti che potrebbero completare una analisi che è in corso”. (Fonte: Ansa)